menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cancellati 40 scrutatori che disertarono i seggi: "Intollerabile mancanza di senso civico"

Se nel 2014 il "bacino" da cui attingere per la chiamata degli scrutatori in caso di elezioni era di 3190 persone, ora in base alla revisione dell'albo, si è arrivati alla cifra di 3235 iscritti

Cresce di 45 unità, rispetto allo scorso anno, il numero di iscritti all’albo degli scrutatori 2015. Se nel 2014 il “bacino” da cui attingere per la chiamata degli scrutatori in caso di elezioni era di 3190 persone, ora in base alla revisione dell’albo, si è arrivati alla cifra di 3235 iscritti. Nei giorni scorsi infatti si è riunita la commissione elettorale chiamata ad aggiornare l’albo comunale. Innanzitutto sono stati cancellati coloro che non si erano presentati al seggio senza adeguata giustificazione durante l’ultima tornata elettorale e sono state aggiunte 201 nuove persone.
 

La procedura di aggiornamento ha previsto la presa in carico delle richieste di inserimento e la verifica dei requisiti per eventuali cancellazioni. In particolare, nella seduta dello scorso 5 febbraio, sono state effettuate 156 cancellazioni. Di queste: 40 per mancata presentazione ai seggi – un’assenza non giustificata da “gravi motivi”, come prevede la normativa –, 59 su richiesta dei diretti interessati – che hanno espresso la volontà di essere cancellati dall’albo –, 33 per emigrazioni o decessi e 24 per superato limite di età (al raggiungimento del 70° anno di età infatti la normativa prevede la cancellazione dall’albo). Con il supporto degli uffici preposti è stata dedicata una particolare attenzione alle cancellazioni per mancata presenza senza giustificazione. Sono infatti 40 i cesenati rimossi dall’albo per questa ragione i quali, nell’ultima tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale, hanno creato non poche difficoltà agli uffici non comunicando la propria impossibilità a presenziare al seggio e costringendo l’ufficio elettorale a sostituzioni dell’ultimo minuto.
 

“Va sottolineato – affermano il sindaco, Paolo Lucchi e l’Assessore all’Innovazione e Sviluppo, Tommaso Dionigi – che, in particolare dopo l’istituzione del sorteggio per l’identificazione degli scrutatori e, soprattutto, della precedenza dedicata a persone con redditi particolarmente bassi, le defezioni dell’ultimo minuto non devono più essere tollerate. Certamente e in primo luogo, per una evidente mancanza di senso civico e, in seconda istanza, per la mancanza di rispetto nei confronti di coloro che, invece, sarebbero felici di svolgere questo incarico a servizio della propria comunità”.
 

Accanto alle defezioni sono state prese in considerazione le domande di iscrizione, che hanno aggiunto all’albo 201 nuovi cittadini che considerate le 156 cancellazioni danno dunque un incremento di 45 persone iscritte rispetto al 2014. Complessivamente quindi l’albo degli scrutatori del Comune di Cesena si compone, attualmente, di 3235 iscritti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento