Campus universitario, Popolari per Cesena: "Serve altro per completarlo"

Sulla questione interviene Popolari per Cesena: "Riteniamo che quanto si andrà a fare sia una opportunità rilevante e importante per la nostra città che non possiamo assolutamente sottovalutare e mancare"

Martedì scorso  la seconda e  terza commissione consiliari, riunite in seduta congiunta, con la presenza dell’assessore Francesca Lucchi accompagnata dall’ingegner Enrico Benagli dell’Area Edilizia e Sostenibilità dell’Università di Bologna e dal professor Luciano Margara, responsabile del Campus Universitario di Cesena e Forlì, hanno illustrato lo stato dei lavori in atto e i progetti per il completamento del Campus Universitario nell’area Ex-Zuccherificio che ingloberà la maggior parte dell’attività universitaria a Cesena.

Un insediamento universitario che avrà un investimento complessivo pari a 44.580.000 euro dovuti per 27.500.000 euro agli edifici di Informatica, Ingegneria e Architettura, per 5.080.000 euro alla residenza universitaria e biblioteca, per 12.000.000 euro ai fabbricati che ospiteranno l’amministrazione del Campus e la facoltà di Psicologia. Investimento al quale dovranno essere aggiunti anche le spese del Comune per parcheggi e urbanizzazione ed anche per la cessione dell’area all’Università.

Sulla questione interviene Popolari per Cesena: "Riteniamo che quanto si andrà a fare sia una opportunità rilevante e importante per la nostra città che non possiamo assolutamente sottovalutare e mancare, non solo per i risvolti economici ma soprattutto per l’apporto culturale che ne può derivare per la zona e per l’intera area. Ci ha fatto piacere scoprire l’attenzione posta dall’Università in una riprogettazione delle strutture con una particolare cura rivolta alla persona, all’accessibilità ai diversamente abili e all’eco-sostenibilità. Certo che l’essere stati costretti a seguire il “linguaggio architettonico” così datato, già adottato per il resto del comprensorio, non ha permesso di offrire alla città soluzioni architettoniche originali e al passo coi tempi come Cesena avrebbe meritato".

I Popolari per Cesena chiedono all’amministrazione "più impegno per distinguersi, nei servizi offerti ad una così alta concentrazione di studenti e docenti. Invitiamo quindi l’attuale Giunta Comunale a rimanere in stretto contatto con l’Università per iniziare già da ora ad organizzare, prevedere, anticipare le problematiche che questo nuovo insediamento comporterà. In primo luogo le nuove problematiche che il nuovo Campus porrà nei confronti dei legami con il territorio, sia dal punto di vista urbanistico, delle infrastrutture e della mobilità. C’è bisogno non solo di parcheggiare nell’area un numero considerevole di persone ma di integrarle e farle interagire con il resto della città".

"Altri aspetti a cui bisogna pensare, e confrontarsi con studenti e Università, sono tutte quelle esigenze extra-didattiche che una popolazione universitaria giovanile comporta, che vanno dal divertimento, alla cultura, allo sport - affermano il coordinatore politico Gilberto Zoffoli, Eugenio Fantozzi, responsabile Area Istituzioni e Partecipazione e Mirella Ravaglia, responsabile Area Urbanistica e Territorio -. Certamente il Campus di Cesena, visto da una veduta aerea, assomiglia più ai Campus americani che a quelli di casa nostra, ma è anche vero che la zona sportiva dell’Ippodromo non è stata creata e progettata pensando a questo Campus e che quindi bisognerà valutare come renderla fruibile e integrabile con le altre esigenze".

"Non da ultimo, dal nostro punto di vista, bisogna già iniziare a pensare a come far interagire le Facoltà presenti nel Campus fra di loro e con le imprese e il resto del territorio in termini di scambio di mutua crescita - aggiungono Zoffoli, Fantozzi e Ravaglia -. I Popolari per Cesena fanno presente come, oltre la progettazione e ai lavori in corso molto è ancora da fare per sostenere il fine strategico che il Campus Universitario ha per il futuro della nostra città. Noi, come Popolari per Cesena, garantiremo la massima attenzione e disponibilità costruttiva verso quanto serve per dare concretezza ad un’occasione che riteniamo storica per il nostro territorio".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento