Ben 30mila metri quadri a disposizione della conoscenza: inaugurato il campus universitario

Un insediamento universitario di circa 30.000 mq, presso la sede dell’ex Zuccherificio (Via Pavese, 50 a Cesena), in un’ampia zona di recupero urbano

Circa 30.000 mq di superficie complessiva lorda, oltre 2000 posti nelle aule didattiche, 940 posti nei laboratori, 80 posti in biblioteca: sono i numeri del nuovo insediamento universitario di Cesena all'ex Zuccherificio, aperto alle attività a inizio settembre e inaugurato venerdì mattina. Il taglio del nastro del Nuovo Campus Universitario di Cesena è stato fatto dal Rettore Francesco Ubertini e dal Presidente del Campus di Cesena Luciano Margara, nel corso di un evento che ha visto la partecipazione anche del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e del rappresentante degli studenti Mirko Grammatico.

VIDEO - L'inaugurazione del nuovo campus

Un insediamento universitario di circa 30.000 mq, presso la sede dell’ex Zuccherificio (Via Pavese, 50 a Cesena), in un’ampia zona di recupero urbano promossa sin dalla metà degli anni Novanta dal Comune di Cesena. Una delle tante risposte al piano edilizio 2015-2021 dell'Alma Mater. Dopo aver posto la prima pietra nel giugno 2013 e dopo una serie di difficoltà tecniche, i lavori ripresi nel maggio 2016 sono stati conclusi in poco più di due anni per un totale di 30 milioni di euro rispetto ai 27,5 approvati nel 2009: l’aumento deciso dall’Ateneo ha permesso di completare il miglioramento nelle prestazioni energetiche dell’edificio, la collocazione dei corsi di informatica inizialmente non previsti e la realizzazione dei laboratori dei dipartimenti riconosciuti all’Università di Bologna.

Con i suoi oltre 2000 posti nelle aule, 940 posti nei laboratori, 185 posti negli studi dei docenti, 36 negli uffici, 80 in biblioteca, l'Università a Cesena trova una nuova casa. L'altra sede universitaria resta Villa Almerici, dove permangono le attività di Scienze Agrarie.

Nel pomeriggio viene inaugurato anche il Centro Universitario di Produzioni Ittiche del Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università di Bologna, a Cesenatico in via Magrini 31, dove oltre al Rettore Francesco Ubertini saranno presenti l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Simona Caselli e il Sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli. Il Centro di Cesenatico, dedicato a Massimo Trentini, primo coordinatore del corso di laurea in acquacoltura e ittiopatologia prematuramente scomparso nel 2011, si trova nell’area portuale e nasce grazie alla ristrutturazione di un vecchio magazzino del pesce in disuso. Oltre al contributo dell’Ateneo, la realizzazione del nuovo Centro si è resa possibile grazie al supporto del Comune di Cesenatico, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e ad un donatore privato.

Lucchi: "Senza università Cesena sarebbe una città peggiore"
A Cesenatico inaugurata la nuova sede di Produzioni Ittiche

Presente al'inaugurazione anche il Sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone: "Scuola e università rivestono un ruolo centrale nella politica dell’attuale Governo. L’obiettivo primario è contrastare la dispersione scolastica, potenziare e migliorare la formazione e costruire un futuro per i giovani  per impedire la fuga di cervelli all’estero”.
Morrone ha ringraziato chi “ha reso possibile un’opera così importante, che mette al centro gli studenti e la qualità della formazione” e ha condiviso la tesi di chi sollecita un “maggiore collegamento tra la scuola e l’università con il mondo delle imprese, in modo da rispondere con sempre più efficacia  alla richiesta di professionisti e tecnici qualificati che devono trovare risposte adeguate alle loro aspirazioni nel proprio paese. L’auspicio - ha concluso – è che possano aumentare gli investimenti per l’università a beneficio di tutta la Romagna e degli studenti che scelgono le sedi universitarie del nostro territorio per la loro qualità e per le prospettive professionali che i vari percorsi di studio aprono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento