Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Camposcuola per i bimbi della parrocchia di Villachiaviche: "Un'esperienza stupenda "

Don Daniele Bosi tira le somme del campo dei piccoli della parrocchia di Villachiaviche

"Una stupenda esperienza anche quest’anno. Anzi, ancor meglio di altre volte". Don Daniele Bosi tira le somme del campo dei piccoli della parrocchia di Villachiaviche. In 60, partiti con tanta voglia di stare insieme, in direzione Alfero, martedì scorso. Il campo pensato per i bambini delle elementari, dalla seconda alla quinta. Una dozzina di ragazzi delle superiori hanno aiutato il parroco in questa impresa e si sono dimostrati di una maturità straordinaria, con un senso di attenzione verso i bambini che certamente li aiuterà anche quando saranno a loro volta genitori".

"Alloggiati nell’ex asilo della parrocchia di Alfero, abbiamo avuto con noi bravissime cuoche che non hanno preparato maccheroni per i bambini, come si può immaginare in un campo, ma pasta fatta in casa come strozzapreti o passatelli, molto apprezzati dai piccoli - racconta il sacerdote -. Da Alfero, abbiamo raggiunto a piedi Sant’Alberico, giungendo con mezzi a Capanne, al Bivio per la località “Fabbrica”, da cui parte uno splendido sentiero, piuttosto sconosciuto, che porta all’eremo della Cella, dove già prima del Mille dimoravano i Camaldolesi. Lì c’è, a parere del parroco don Bosi, la miglior sorgente d’acqua della zona con proprietà particolari. Giunti all’eremo, abbiamo celebrato la messa nell’altare all’aperto in compagnia dell’eremita Gianbattista che ci ha raccontato la sua storia e i bambini ne sono stati molto colpiti, sul fatto che prima o poi il Signore irrompe nella tua vita e tu lo scegli. Dopo la preghiera sulle tombe dei 3 eremiti, i bambini hanno potuto suonare la campana dell’eremo a corda, altra novità per tanti di loro. Il parroco ha raccolto qualche radice di liquerizia distribuendola ai bimbi. Altra meta è stato il Cippo degli Alpini, ubicato in cima al monte che sovrasta Alfero, un luogo molto amato dai bambini che, divisi in diversi gruppetti, hanno passato qualche ora a giocare piacevolmente e a chiacchierare".

"Certamente l’attrattiva più attesa dai bambini è stato il fiume, con la sua acqua fresca che rigenera, limpida, senza odore di cloro - racconta don Daniele -.  Tanti bambini non avevano mai visto il fiume, figli della mentalità del loro tempo che sposa solamente mare o piscina, e ne sono rimasti entusiasti. Mentre le bambine si facevano i “fanghi” spalmandosi argilla del fiume, che rende la pelle liscia, i maschietti facevano la diga con i sassi per aumentare il livello dell’acqua del laghetto. Indimenticabili le serate al parco a fare giochi di gruppo, compresa la serata “Talent Show” in cui i bambini si sono espressi, da soli o in gruppo, in scenette o balletti inventati da loro". Nel momento di incontro il parroco ha fatto vedere un bellissimo cartone animato, acquistato da lui a Orvieto, dove è narrata la storia del miracolo di Bolsena, avvenuto nel 1263. Si ripercorre il viaggio del sacerdote Pietro, che voleva andare sulla tomba di Pietro per fugare i suoi dubbi di fede, e alloggiando a Bolsena celebrò la messa nella quale scaturì il miracolo.

I bimbi, divisi in 8 piccoli gruppi seguiti dagli educatori, hanno esternato le loro riflessioni non scontate, che poi gli educatori hanno riportato nel raduno conclusivo. 2Un grazie nuovamente ai giovani educatori che hanno dato coraggio ai bimbi, hanno saputo trarre da loro i frutti migliori, ne hanno consolati alcuni durante qualche piccolo attacco di “mammite acuta” che ha fatto scaturire fantasiosi mal di pancia (per fortuna rari, se considerata la giovane età dei bambini e il continuo bambagioso protezionismo di “mamme chioccia”) - conclude -. Come da tradizione ormai di anni, gli educatori sono rimasti su ad Alfero per il fine settimana, e sono stati raggiunti da alcuni amici del gruppo universitario. Quella del camposcuola dei piccoli è una esperienza che aiuta molto i bimbi nella crescita, nel vincere le loro paure, nell’aumentare di autonomia. Un arrivederci al campo invernale, che si terrà dal 28 dicembre al convento dei Cappuccini di Sant’Agata Feltria". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camposcuola per i bimbi della parrocchia di Villachiaviche: "Un'esperienza stupenda "
CesenaToday è in caricamento