menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Comune cambio della guardia alla direzione del settore Ambiente

Carini prende il posto di Gianni Gregorio, che rivestiva questo ruolo dal 2010 (prima a tempo determinato poi, a seguito del concorso vinto nel 2014, a tempo indeterminato)

Nuovo dirigente al timone del settore Ambiente – Tutela del Territorio e Protezione Civile del Comune di Cesena: si tratta del dottor Paolo Carini, proveniente dal Comune di Castenaso, dove rivestiva il ruolo di istruttore direttivo. Carini prende il posto di Gianni Gregorio, che rivestiva questo ruolo dal 2010 (prima a tempo determinato poi, a seguito del concorso vinto nel 2014, a tempo indeterminato) e che ora lascia per  assumere un analogo incarico dirigenziale al Comune di Ravenna.

Anche Carini aveva partecipato al concorso del 2014, classificandosi al secondo posto nella graduatoria che ne era scaturita e che è valida fino al 2017; proprio per questo, nel momento in cui si è presentata la necessità di sostituire il vincitore, è stato interpellato per l’affidamento dell’incarico. Alla vigilia del cambio della guardia, il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alle Politiche Ambientali Francesca Lucchi hanno inviato un messaggio al vecchio e al nuovo dirigente, per ringraziare il primo dell’impegno portato avanti in questi anni e per dare il benvenuto al secondo.

"Desideriamo cogliere l’occasione di questo avvicendamento per rivolgere a Gianni Gregorio un ringraziamento non formale per l’impegno, la passione e per l’attaccamento dimostrato verso Cesena, che si sono tradotti in numerosi progetti avviati e portati a termine - afferma il primo cittadino -. In questi anni, infatti, insieme siamo riusciti ad ottenere risultati importanti, lavorando assiduamente e con unità d’intenti, prima insieme all’Assessore Lia Montalti poi a contatto con l’assessore Lucchi".

"Tra i principali progetti condivisi, l’introduzione del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti, che ha preso avvio nel 2011 al Quartiere Oltresavio, per estendersi nel 2013 nei quartieri Borello, Valle Savio e Dismano, e nel 2015 nei quartieri Ravennate, Cervese Sud, Cervese Nord ed Al Mare - continuano gli amministratori -. La raccolta differenziata in questi anni è passata dal 41% ad oltre il 57% a livello medio comunale, con picchi di oltre il 72% nei quartieri coinvolti dai progetti. Molto si è fatto sulla Protezione Civile, che dall’esperienza del nevone del 2012 in poi ha visto il nostro territorio fare importanti passi in avanti, sia in fase di gestione delle calamità (tra le varie ricordiamo la gestione attenta e puntuale dell’alluvione del febbraio 2015) sia in assenza di emergenze specifiche, con un lavoro di creazione di una cultura della prevenzione che sempre di più dovrà caratterizzare la nostra città".

"Ci piace ricordare innanzitutto la creazione del Gruppo Comunale di Protezione Civile, che conta oggi circa 80 cittadini volontari di attivi volontari, e la creazione di un piano di protezione civile per il Comune di Cesena e per l’Unione dei Comuni Valle del Savio - aggiungono il sindaco e l'assessore -. Sono tante le attività di carattere divulgativo ed informativo, come le campagne d’informazione “Io non rischio”, le collaborazioni con le scuole (in cui è stata diffusa la pubblicazione “Wanda Panda” a tutti i bambini dai 4 ai 7 anni), senza dimenticare il grande lavoro che sta dietro alle esercitazioni come quella dello scorso sabato, che ha coinvolto circa 600 persone, tra volontari, operatori, forze dell’ordine, scuole e famiglie".

"Nel corso di questi anni, importanti passi sono stati fatti anche nell’ambito dell’educazione alla sostenibilità ambientale, attraverso la creazione del Ceas per il territorio cesenate, che conta oggi la partecipazione di una ventina di associazioni che, quotidianamente, partecipano e promuovono attivamente progetti di educazione alla sostenibilità in città e nelle scuole - proseguono -. Quelli fin qui elencati sono piccoli tasselli di un quadro più ampio, in cui ogni giorno va a comporsi una città attenta all’ambiente, alla sua tutela ed alla prevenzione. Una città in cui, grazie al lavoro quotidiano, la sostenibilità diventa uno dei valori identitari dei cesenati".

"Ringraziamo Gregorio per questi risultati, frutto di un suo personalissimo contributo e coinvolgimento, caratterizzati da un aspetto umano che tutti gli riconoscono e che ha contraddistinto il suo operato nel nostro Comune - conclude -. Vogliamo al tempo stesso augurargli un’esperienza altrettanto positiva nella sua nuova tappa professionale. A queste parole di ringraziamento per Gregorio, desideriamo affiancare un caloroso benvenuto a Carini, a cui rivolgiamo un augurio di buon lavoro. Siamo certi che sarà in grado di trasmettere altrettanto impegno, passione e attaccamento per la città, garantendo il suo personalissimo contributo nel percorso che Cesena sta facendo sulla strada della sostenibilità ambientale e della sicurezza del territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento