“Cambiamo Marcia” scalda i motori con 165 neociclisti: ancora aperte le iscrizioni

L'assessore Francesca Lucchi “Adesso è quanto mai necessario incentivare gli spostamenti casa-lavoro sostenibili”

Ripartire con il pedale giusto. Con l’avvio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria e con la riapertura di uffici e del comparto produttivo, ritorna “Cambiamo marcia, andare al lavoro o a scuola in bicicletta” che quest’anno approda alla terza edizione con 165 iscritti (93 uomini e 72 donne). Al momento però sono 152 i neociclisti.

“Questa terza edizione – commenta l’Assessora alla Mobilità sostenibile e Viabilità Francesca Lucchi – riconferma i grandi numeri degli scorsi anni e ancora una volta, in vista dell’arrivo del bonus governativo per acquistare bici, anche elettriche, monopattini, o da spendere per i servizi di car sharing e simili nelle grandi città, rende Cesena città aprifila in Italia. Al momento però non tutti i nuovi iscritti escono di casa, molti di loro lavorano in modalità Smart working, ma non sono pochi coloro che invece hanno iniziato a pedalare o a usare il monopattino per recarsi al lavoro abbandonando l’uso abituale dell’auto o della moto (ben 152). Tra loro ci sono alcuni infermieri e operatori sanitari che nel corso di queste settimane, nello specifico dal 1° aprile data di partenza del progetto, hanno raggiunto la loro sede di lavoro in sella alla propria bici. Tra coloro che invece non hanno la possibilità di dare avvio a questa nuova esperienza ci sono gli studenti. In questa particolare fase dell’emergenza sanitaria è importante prediligere gli spostamenti sostenibili: per questa ragione, al fine di favorire tutti coloro che si spostano in bici o a bordo del proprio monopattino, abbiamo in programma un potenziamento delle piste ciclabili con un'attività di manutenzione continua e mirata”. 

È ancora possibile iscriversi al progetto anche in vista della riapertura delle diverse attività economiche a cui, fino ad oggi, è stato precluso l’esercizio sulla base dei codici ATECO non autorizzati dal decreto “Cura Italia”. Gli attuali 152 neociclisti, di cui 8 “monopattisti”, percorreranno 597 chilometri nel solo percorso di andata da casa al lavoro (o a scuola), ovvero 1194 chilometri nell’intera giornata di andata e ritorno garantendo nei prossimi sette mesi (il progetto terminerà il 31 ottobre) un notevole risparmio di CO2. La media di un tragitto casa-lavoro è di 3,44 chilometri, una distanza molto adatta alla mobilità ciclabile o con monopattino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Avvio dell’iniziativa anche per il Comune di Cesenatico dove, sempre dal 1° aprile, hanno iniziato a pedalare 24 neociclisti. Anche in questo caso il bando è aperto fino ad agosto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento