Calcio, anche il Coordinamento Club dei tifosi sta col bando: "Imprenditori partecipate!"

Sostengono il progetto del Comune di avviare una nuova società e fanno appello alle imprese locali a sostenere un futuro “nuovo” Cesena

Sostengono il progetto del Comune di avviare una nuova società e fanno appello alle imprese locali a sostenere un futuro “nuovo” Cesena. E' quanto dicono in una nota i club dei tifosi cesenati, riuniti nel loro coordinamento: “Oggi più di ieri il popolo bianconero è pronto ad intraprendere questo nuovo cammino e lo farà con l’amore e la civiltà che lo ha sempre contraddistinto, ultimo esempio il corteo di sabato scorso per le vie della città. La voglia di ripartire con un progetto serio, trasparente e rispettoso è l’auspicio e la speranza di una tifoseria, di una città e di tutta la Romagna. Cesena dal mese di agosto deve assolutamente avere una società, una squadra di calcio ed un settore giovanile da cui ripartire. I frequenti contatti e le riunioni avute, insieme ai gruppi della Curva Mare, con l’amministrazione comunale sono rivolti a questo. È chiaro che per raggiungere lo scopo, oltre all’unità di intenti è necessario l’aiuto esterno delle aziende di Cesena e della Romagna. La “manifestazione pubblica d’interesse” emessa dal Comune di Cesena, perché si concretizzi, ha bisogno assoluto del passo in avanti degli imprenditori cesenati e romagnoli”.

Ed ancora: “Nella città di Cesena e in tutta la Romagna, i tifosi ed amanti del Cesena provano e vivono in queste ore emozioni contrastanti, un mix tra speranza e preoccupazione. Negli ultimi giorni la situazione del Cesena Calcio si arricchisce sempre di nuove notizie, che però non sembrano destinate a portare a nulla di buono; infatti il baratro del fallimento sembra sempre più vicino. Una cosa però non è morta e mai morirà: la passione di chi ama e vive di Cesena!  Auspichiamo che, entro le ore 12 del 20 luglio (termine ultimo per partecipare al bando), saranno tante le aziende del nostro territorio che decideranno di intraprendere insieme a noi tifosi ed all’amministrazione comunale questa nuova ed affascinante avventura. Di fronte a noi abbiamo la possibilità di scrivere una pagina importante del presente e del futuro del calcio a Cesena.
Dal bimbo di cinque anni (che sogna di giocare per questa gloriosa maglia), agli adolescenti, ai genitori per arrivare ai nonni, il Cesena calcio è un patrimonio loro, della città e di tutta la Romagna”. Ed infine: “Noi tifosi siamo pronti a fare la nostra parte, il Comune ha promesso e si sta muovendo per fare il suo; per chiudere il cerchio servono imprenditori ed aziende pronte a scendere in campo per partecipare e costruire questo progetto che farà la storia futura del Cesena Calcio. Tutti insieme possiamo tornare a sognare. Uniti risorgeremo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento