menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caffè o spesa con bar e supermercati chiusi, una decina pizzicati dai Carabinieri

Le autocertificazioni nella grande maggioranza dei casi sono veritiere. I più indisciplinati risultano gli appiedati, più avvezzi a scuse spesso poco credibili

Iniziato il nuovo corso delle sanzioni che prevede multe salate, i Carabinieri di Cesena proseguono i controlli serrati, diretti a verificare il rispetto delle misure anti-coronavirus. Una decina i pizzicati in giro senza una valida motivazione, la maggior parte pedoni che hanno rimediato la multa piuttosta salata, che ha sostituito come è noto, la denuncia penale.

Passeggiate non giustificate, ma anche jogging lontano da casa, un ragazzo di 19 anni si trovava a tre chilometri da casa sua dicendo che stava andando al supermercato, peccato che fosse domenica ed erano chiusi. Sorpreso anche un 23enne che passeggiava con il cane a diversi chilometri dal suo domicilio. 

Controlli anche a cavallo tra i comuni di Cesena e Gambettola. Un uomo di 58 anni stava andando a trovare i figli, spostamento ovviamente non consentito, sanzionata anche una donna per uno spostamento analogo. Tra i pizzicati anche un giovane di 26 anni che ha risposto agli uomini in divisa che stava andando a bere un caffè, con i bar chiaramente chiusi in questo periodo di emergenza. 

Gli uomini dell'Arma sottolineano che nel corso dei controlli, le autocertificazioni nella grande maggioranza dei casi sono veritiere. I più indisciplinati  risultano gli appiedati, più avvezzi a scuse spesso poco credibili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento