menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detrazione Tasi e diritto allo studio: si amplia la collaborazione tra Caaf e Comune

Questo servizio si affianca a quello analogo, disponibile fin dal 2010, offerto a chi deve presentare domanda per l’accesso a varie forme di contributi e di agevolazioni tariffarie previsti dai Servizi Sociali

Si amplia la collaborazione fra l’amministrazione comunale e i Centri autorizzati di assistenza fiscale (i cosiddetti Caaf). Grazie all’accordo siglato nei giorni scorsi, infatti, i cittadini potranno rivolgersi ai Caaf per ottenere consulenza e aiuto nella predisposizione della nuova Isee e nella compilazione dei moduli di domanda relativi ai i procedimenti tributari ancorati alla Tasi, e alle agevolazioni tariffarie in ambito educativo e di diritto allo studio (per rette scolastiche, nidi/scuole dell’infanzia e buoni mensa).

Questo servizio si affianca a quello analogo, disponibile fin dal 2010, offerto a chi deve presentare domanda per l’accesso a varie forme di contributi e di agevolazioni tariffarie previsti dai Servizi Sociali. E come già accade per queste pratiche, anche per i procedimenti legati alla Tasi e al diritto allo studio saranno gli stessi Caaf a preoccuparsi di trasmettere  le domande compilate agli uffici comunali. Il vantaggio è evidente: in questo modo i cittadini avranno un unico referente a cui rivolgersi per predisporre tutta la documentazione e si risparmieranno anche il viaggio a Palazzo Comunale per consegnare la pratica.

“Siamo approdati a questo nuovo accordo – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini – incoraggiati dai risultati positivi dell’esperienza precedente: l’articolazione territoriale dei Caaf ha permesso di servire un ampio numero di cittadini, consentendo un evidente risparmio di tempo e di spostamenti e garantendo al tempo stesso l’avvio corretto e produttivo dei procedimenti amministrativi. Oggi rilanciamo rivolgendoci a una platea più vasta. Infatti, la convenzione appena stipulata (che coinvolge quasi tutti i Caaf presenti sul territorio) consentirà di ottenere tutte le informazioni necessarie e di semplificare al massimo gli adempimenti ai numerosi  contribuenti interessati ad usufruire delle detrazioni Tasi 2015, applicate anche quest’anno sulla base dell’Isee, e agli utenti  dei servizi educativi per i quali è possibile usufruire di agevolazioni legate all’Isee per rette scolastiche, nidi/scuole dell’infanzia e buoni mensa”.

Il servizio offerto dai Centri sarà completamente gratuito per gli utenti. Infatti, sarà il Comune a versare ai Caaf il rimborso  per ogni documento compilato e consegnato. L’importo stanziato a questo scopo per l’anno in corso ammonta complessivamente a 70mila euro, che saranno distribuiti fra i vari Caaf sulla base del numero di pratiche evase. Per garantire il buon andamento della convenzione e verificare la necessità di  eventuali integrazioni o modifiche, è stato istituito  un Gruppo di Coordinamento. I Caaf che hanno sottoscritto l’accordo sono Caf Cisl, Caf . Uil, Caaf Cgil, Caf Cna, Caf Acli, Caaf Confartigianato e Caf  Coldiretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento