rotate-mobile
Cronaca

Buttafuori nei locali della movida, ma col 'vizio' dello spaccio di cocaina. A casa anche un fucile: arrestato

Le indagini degli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena hanno portato all'arresto di un 35enne di orgine bulgara

'Buttafuori' nei locali della riviera romagnola, ma evidentemente anche dedito all'attività di spaccio. Le indagini degli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena hanno portato all'arresto di un 35enne di orgine bulgara, che nella sua abitazione deteneva illegalmente anche un fucile a canne mozze.

L’uomo, residente in un comune della Valle del Savio, è già ampiamente noto negli ambienti di Polizia.  Disoccupato, ma saltuariamente impegnato come “buttafuori” in alcuni locali della movida, era da tempo entrato sotto la lente di ingrandimento degli agenti di Polizia. Fino a quando gli investigatori non hanno deciso di intercettarlo, a bordo della sua motocicletta.

Il 35enne ha subito tradito un certo nervosismo, e all'esito della perquisizione, all'interno del suo marsupio sono spuntate dieci dosi di cocaina, per un peso complessivo di sette grammi. Frazionamento della sostanza che è risultato, secondo la Polizia, destinato alla cessione a terzi. La perquisizione, è stata estesa anche all'abitazione del trentacinquenne, e ha portato al rinvenimento di tre bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi, ed un’ingente somma di denaro, pari a 9.500 euro, ritenuta fonte dell'attività illecita di spaccio.

droga polizia-8

Ma la perquisizione domiciliare ha fatto spuntare anche un’arma da sparo alterata, un fucile calibro 12 con le canne mozzate, e 63 cartucce, di cui l'uomo non ha saputo fornire alcuna giustificazione sul possesso.

Il sequestro della cocaina e della somma di denaro, insieme a quello dell'arma e delle munizioni, illegalmente detenuti, hanno portato all’arresto del cittadino bulgaro di cui è stata data immediata notizia al Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Forlì. Il Giudice del Tribunale di Forlì ha convalidato l’arresto, disponendo l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. La celebrazione del rito direttissimo è stata rinviata all’udienza nel prossimo settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buttafuori nei locali della movida, ma col 'vizio' dello spaccio di cocaina. A casa anche un fucile: arrestato

CesenaToday è in caricamento