Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Cesenatico

Spray urticante a scuola, il sindaco: "Grave atto di bullismo, parlerò con il responsabile"

Commenta Gozzoli: "Si tratta di un episodio grave di bullismo nei confronti di un’intera scuola, forse il colpevole non si è reso conto di quanto ha fatto ma ora ne dovrà rispondere"

"Sono stato in contatto con la Dirigente scolastica della scuola media “Dante Arfelli” dove in mattinata è accaduto un episodio grave": sull'episodio di Cesenatico interviene anche il sindaco Matteo Gozzoli che parla di "grave atto di bullismo". Uno studente avrebbe spruzzato all’ingresso dello spray urticante al peperoncino che ha causato malori ad alcuni studenti e che ha scatenato il panico nell’istituto che è stato prontamente evacuato. Alcuni studenti sono stati portati al vicino Punto di primo intervento dell’ospedale Marconi di Cesenatico.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del vicino 118 e i Carabinieri di Cesenatico che stanno eseguendo le indagini del caso. La scuola è stata riaperta dopo un’accurata ispezione dell’USL che ha stabilito la possibilità di riaprire la struttura.
Commenta Gozzoli: "Si tratta di un episodio grave di bullismo nei confronti di un’intera scuola, forse il colpevole non si è reso conto di quanto ha fatto ma ora ne dovrà rispondere. Ringrazio tutti i soccorritori, i Carabinieri intervenuti e il personale della scuola. L’amministrazione comunale vigilerà sul prosieguo degli eventi e sullo stato di salute dei ragazzi.
L’episodio mi ha profondamente rattristato, non ricordo episodi del genere in passato, appena saranno concluse le indagini e quando sarà individuato il colpevole, tramite la scuola cercherò di poterci parlare, vorrei provare a fargli capire l’importanza di convivere in una comunità seguendo le regole di convivenza civile. Auguro infine una pronta guarigione ai ragazzi che sono stati trasferiti in ospedale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spray urticante a scuola, il sindaco: "Grave atto di bullismo, parlerò con il responsabile"

CesenaToday è in caricamento