Brutale aggressione nel giardino di casa sua, l'anziano di nuovo sentito dai carabinieri

Ha passato l'intervento chirurgico e versa ancora in prognosi riservata, nel reparto di Neurochirurgia  dell'ospedale Bufalini di Cesena

Ha passato l'intervento chirurgico e versa ancora in prognosi riservata, nel reparto di Neurochirurgia  dell'ospedale Bufalini di Cesena, l'anziano di 87 anni brutalmente aggredito domenica pomeriggio intorno alle 16 a Cesenatico. La vittima si è svegliata dalla sedazione post-chirurgica ed è stata interrogata nuovamente da parte dei carabinieri in cerca di tutte le informazioni utili per accendere una luce su quest'aggressione a freddo, tanto priva di senso quanto feroce. L'anziano, a quanto pare, avrebbe confermato agli inquirenti la testimonianza data nell'immediatezza dei fatti.

L'87enne, infatti, conserva il ricordo di quell'aggressione, per quanto offuscato dall'età e dalla concitazione di quegli istanti, sebbene il tutto sia durato così poco da non lasciare molto spazio a possibili spiegazioni. L'anziano, infatti, si trovava da solo nel giardino di casa sua, si è sentito chiamare, si è voltato e ha ricevuto uno o più pugni in viso.

Dopo i primi accertamenti da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Forlì e del Nucleo Radiomobile della compagnia di Cesenatico, l'intera area è stata posta sotto sequestro. Si tratta di una casa colonica in via Saltarelli, nella zona del quartiere Madonnina. In casa non ci sono segni evidenti di soqquadro e sembra non mancare niente e quindi non è ben chiaro se all'origine dell'aggressione vi erano scopi di rapina (che si sarebbero comunque potuti perseguire anche senza richiamare l'attenzione della vittima, tanto più che si trovava fuori dall'abitazione).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento