Braccati dopo lo speronamento, i ladri restano in carcere. L'appello: "Segnalate se li avete visti"

Arresto convalidato e custodia cautelare in carcere: sono le misure prese dal gip Monica Galassi nei confronti dei due albanesi

Arresto convalidato e custodia cautelare in carcere: sono le misure prese dal gip Monica Galassi nei confronti dei due albanesi di 23 e 24 anni protagonisti di una scia di furti e di un tentativo di fuga dai carabinieri ha visto anche lo speronamento dell'auto dei militari e ferite lievi per i tre operatori. I carabinieri sono convinti che erano dei veri e propri specialisti dei furti in abitazione quelli catturati mercoledì sera a Cesena dopo un rocambolesco inseguimento. Un terzo uomo risulta tuttora ricercato. Le indagini sono state condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì.

Negli ultimi giorni era stata infatti segnalata la presenza di un'auto rubata a Milano lo scorso luglio, una "Audi RS5" nera, con targhe svizzere, che si aggirava nelle zone periferiche del forlivese, cesenate e ravennate. Gli inquirenti sono convinti che la coppia di ladri abbia colpito in lungo e in largo anche nel territorio cesenate, per questo diffondendo le loro immagini chiedono l'attiva collaborazione dei cittadini ed in particolare di segnalare al comando provinciale di Forlì qualsiasi circostanza in cui i due possono essere stati visti e notati in contesti sospetti. 

Nella prima serata di mercoledì la svolta. Grazie al sistema di videosorveglianza comunale, gli uomini dell'Arma sono riusciti ad individuare la berlina nelle aree residenziali ed industriali della città mercuriale. Subito è stato disposto un servizio con l'impiego di una ventina di militari ed una decina di auto tra "gazzelle" e "auto civetta". E' stata una pattuglia del Radiomobile ad intercettare l'auto sospetta, iniziando un lungo pedinamento. I malviventi nel frattempo hanno battuto le zone di Santa Maria Nuova, effettuando delle brevi sostene nelle aree abitate, per poi dirigersi verso Cesena. A Ponte Pietra è avvenuta la cattura, intorno alle 19: i militari hanno sorpreso due componenti della banda subito dopo aver effettuato un furto in via Mantova, con l'asportazione di diversi gioielli, forzando una porta-finestre, mentre il terzo uomo era pronto per la fuga a bordo della vettura con motore caldo. Dopo essere usciti velocemente dalla casa, i due sono risaliti a bordo della "Audi RS5" con l’intento di dileguarsi, ma invano. I Carabinieri avevano infatti disposto un blocco stradale, con l’impiego di numerose pattuglie e uomini anche della Compagnia di Cesena. Dopo l'impatto i tre banditi hanno abbandonato la vettura: due sono stati bloccati ed immobilizzati nonostante abbiano opposto resistenza, mentre il terzo componente è riuscito a dileguarsi col favore delle tenebre. A bordo della vettura, oltre ad arnesi da scasso (flessibile, torce, guanti, piedi di porco e cacciaviti), sono state rinvenute radio ricetrasmittenti e parte della refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento