Bonus ristrutturazioni, Cna: "Prorogato il termine entro il quale si possono inviare i dati"

Prorogato il termine entro il quale è possibile inviare i dati relativi agli interventi di efficienza energetica

Recentemente è stato prorogato, come richiesto da Cna, al primo aprile il termine entro cui sarà possibile trasmettere al Portale Enea per le ristrutturazioni, i dati relativi agli interventi di efficienza energetica realizzati nel corso del 2018 ed ammessi alle detrazioni fiscali del 50%.

“Gli interventi più frequenti – afferma Fabio Bianchi, responsabile di Cna Cittadini Forlì-Cesena - riguardano la sostituzione della caldaia con una a condensazione, l’installazione di condizionatore con pompa di calore ad integrazione dell’impianto esistente, la sostituzione di finestre comprensive di infissi con modifica di trasmittanza rispetto ai precedenti, la sostituzione di porte blindate che separano gli ambienti caldi da quelli freddi e che rispettino i criteri di trasmittanza; acquisto di elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio (forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga, lavatrici)”.

Stante l’attuale norma contenuta nella legge di Bilancio 2018, la comunicazione non è obbligatoria ai fini della fruizione della detrazione ed è finalizzata alla mera contabilizzazione dei risparmi energetici. Tuttavia, anche le recenti istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate per la compilazione dei dichiarativi 2019, non hanno fatto chiarezza.

“A fronte di questa situazione di incertezza – conclude Bianchi – derivante da una interpretazione forzata della norma, che non lega la trasmissione dei dati alla fruizione della detrazione, suggeriamo in ogni caso di continuare le operazioni di caricamento dati, in vista della scadenza del termine ultimo, utile per l’invio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

  • Bar e ristoranti a Cesena non aprono, ma la protesta è simbolica e con stile: "Ci hanno abbandonato"

Torna su
CesenaToday è in caricamento