Bomba carta lanciata dalla Curva esplode vicino ad un bambino. Paura, ma nessun ferito

Attimi di panico sabato pomeriggio durante la partita Cesena-Juce Stabia. In Curva Mare qualcuno ha lanciato una bomba carta nell'anello inferiore creando non poco spavento nei propri concittadini e compagni di tifo

Attimi di panico sabato pomeriggio durante la partita Cesena-Juce Stabia. In Curva Mare qualcuno ha lanciato una bomba carta nell'anello inferiore creando non poco spavento nei propri concittadini e compagni di tifo. Un gesto che ha richiamato l'attenzione della polizia che, grazie al sistema di sorveglianza dello stadio, sta cercando di identificare chi ha pensato di rovinare un pomeriggio di sport.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco invece un dettagliato commento di un nostro lettore che era presenti al momento del gesto. "Oggi ero allo stadio in curva mare e dopo 10 minuti a partita iniziata degli pseudo tifosi, che secondo me andrebbero radiati dallo stadio per sempre, hanno lanciato dall'anello superiore a quello inferiore una bomba carta che quando è esplosa ha causato uno spostamento d'aria pazzesco. Molti spettatori si sono alzati palesemente impauriti e messi a disagio da questo enorme botto, ma quello che mi ha fatto rabbia e come a me anche tanta altra gente è che questo petardo è stato lanciato vicino ad una coppia con un figlio di pochi mesi che la mamma stava tenendo in braccio. Il padre si è arrabbiato ed è stato fatto tacere da altri tifosi invitandolo ad andarsene perché la curva ha queste regole che si devono accettare, se la si frequenta, con rischi annessi e connessi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento