Cronaca

Dodicenne sfiorato dalla bomba-carta lanciata in campo: indaga anche Bari

Le immagini della sorveglianza all'interno dello stadio sono state girate al reparto Tifoserie della Digos di Bari: si spera che siano gli inquirenti pugliesi ad identificare un volto

Le immagini della sorveglianza all'interno dello stadio sono state girate al reparto Tifoserie della Digos di Bari: si spera che siano gli inquirenti pugliesi ad identificare un volto, quello del responsabile del lancio di una bomba-carta ai margini del campo durante la partita di sabato Cesena-Bari. Dalla curva degli ospiti l'oggetto incendiario, ancora bene da identificare, è esploso con un tremendo boato, a poca distanza da un raccattapalle di appena 12 anni.

Il giovane è stato soccorso dal personale del 118 presente allo stadio Manuzzi e portato via in barella. Dopo gli accertamenti sul posto il minorenne ha rifiutato il trasporto in ospedale e, secondo quanto consta alla Digos, non ha riportato alcun danno se non appunto, l'essere frastornato per alcune ore per lo scoppio e lo spavento. Per identificare l'autore del lancio del “petardone” in campo, la Polizia ha lavorato sulle immagini delle videocamere e,trattandosi della tifoseria ospite, ha girato i filmati a Bari, affinché si riesca a identificare il responsabile di un gesto che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori se l'oggetto avesse colpito il ragazzino.

LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI:
SPACCIO TRA I GIOVANI ALLE SAGRE E AI TORNEI DI CALCETTO: ARRESTI
DODICENNE SFIORATO DA UNA BOMBA CARTA ALLO STADIO: LE INDAGINI
DRAMMATICO SCHIANTO PER UN BUS DI CESENATI IN TRENTINO
SFRUTTA LA PAUSA PRANZO PER RIFORNIRSI DI HASHISH, UN ARRESTO
CESENATICO, SARANNO TAGLIATI 56 ALBERI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dodicenne sfiorato dalla bomba-carta lanciata in campo: indaga anche Bari

CesenaToday è in caricamento