Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Un sabato con altri due morti ma nessun nuovo caso: in crescita costante i guariti

Il bollettino della Prefettura aggiorna a 39 il numero delle vittime del virus sul territorio cesenate

Un sabato in cui non si registrano nuovi contagi. Questo recita il bollettino della Prefettura delle ore 14, restano 616 i positivi sul territorio cesenate. Di fronte a questo dato arriva anche il plauso del commissario regionale ad acta per l'emergenza Sergio Venturi per Cesena e in generale per tutta la Romagna che con soli "41 contagiati su oltre un milione di abitanti mostra una situazione di contagi molto rallentati", anche se "la riduzione completa non ci sarà mai". I numeri dicono che 391 si trovano in isolamento domiciliare, senza particolari sintomi, 52 sono ricoverati in ospedale con sintomi, 5 si trovano in Terapia intensiva. La notizia positiva è il costante aumento dei dimessi guariti, certificati con i tamponi drive through, ora sono 129 (+5 rispetto a venerdì). 

Purtroppo non si ferma la scia di morti, con il virus che miete altre due vittime a Cesena, due anziani ultraottantenni ospiti della casa di riposo "Don Baronio". Nella struttura ora i decessi salgono a 6. Le vittime complessive sul territorio cesenate diventano 39, di cui 32 a Cesena, 2 a Gambettola, 2 a San Mauro, 1 a Mercato Saraceno, 1 a Gatteo e 1 a Savignano.

Nell'area forlivese, rispetto a venerdì pomeriggio si conteggiano sedici positivi, che aggiornano il dato da 795 a 811. I ricoverati con sintomi sono 87 (-5), mentre resta stabile a dodici il numero di pazienti in terapia intensiva. Si registrano altre due anziane vittime che fanno salire il numero dei morti nel forlivese a 69.

A livello provinciale i positivi sono 1427 (16 in più rispetto a venerdì). I ricoverati con sintomi sono 139, mentre quelli in terapia intensiva 17. I positivi in isolamento domiciliare sono 883, mentre le guarigioni nel territorio Forlivese superano quelle del Cesenate (129). I morti complessivi dall'inizio dell'emergenza sono 108.

Il dato regionale

In Emilia-Romagna sono 22.184 i casi di positività al Coronavirus, 350 in più rispetto a venerdì. Aumentano le guarigioni: 289 le nuove registrate sabato. I test effettuati hanno raggiunto quota 121.220, 4.394 in più rispetto a venerdì. Questi i dati - accertati alle 12 di sabato sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Complessivamente, 9.166 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (118 in più rispetto a ieri). 296 i pazienti in terapia intensiva: 13 in meno di venerdì. E diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-96).

Le persone complessivamente guarite salgono a 5.635 (+289): 2.233 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 3.402 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Si registrano 62 nuovi decessi (30 uomini e 32 donne) per un totale di 2.965. I nuovi riguardano 9 residenti nella provincia di Piacenza, 9 in quella di Parma, 10 in quella di Reggio Emilia, 9 in quella di Modena, 14 in quella di Bologna (1 nell’imolese), 2 in quella di Ferrara, nessuno in provincia di Ravenna, 5 in quella di Rimini; nessun decesso di persone di fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.299 a Piacenza (25 in più rispetto a ieri), 2.768 a Parma (43 in più), 4.217 a Reggio Emilia (127 in più), 3.340 a Modena (39 in più), 3.325 a Bologna (58 in più), 354 le positività registrate a Imola (2 in più), 759 a Ferrara (15 in più). In Romagna sono complessivamente 4.122 (41 in più), di cui 921 a Ravenna (11 in più) e 1.805 a Rimini (14 in più).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sabato con altri due morti ma nessun nuovo caso: in crescita costante i guariti

CesenaToday è in caricamento