Cronaca Sarsina

Sarsina, dopo decenni di abbandono riapre il Bivacco di Castellaccio

Domenica prossima, dopo decenni di abbandono, riaprirà il Bivacco di Castellaccio, nei pressi di Montalto, lungo la strada che da Sarsina sale verso Careste

Domenica prossima, dopo decenni di abbandono, riaprirà il Bivacco di Castellaccio, nei pressi di Montalto, lungo la strada che da Sarsina sale verso Careste. Grazie all’intervento congiunto della Comunità Montana – Unione dei Comuni dell’Appennino Cesenate e del Comune di Sarsina è stato possibile realizzare l’intervento di recupero dell’immobile, destinato a rifugio per i numerosi camminatori che percorrono gli antichi sentieri che segnano i versanti della valle del Savio.

Il rifugio è costituito da due stanze: in quella superiore è presente un camino, un tavolo ed una panca; quella inferiore, ancora da arredare, sarà adibita al pernottamento. Insistendo il rifugio sui sentieri del Cammino di San Vicinio, la gestione dello stesso è stata affidata dalla Comunità Montana all’Associazione “Il Cammino di San Vicinio”, la quale dovrà anche vigilare sulla sua buona conservazione. Essendo l’immobile sempre aperto, lo stato della sua conservazione è però rimessa – inevitabilmente - alla responsabilità di coloro che ne usufruiranno.

Per festeggiare la riapertura del rifugio, l’Associazione “Il Cammino di San Vicinio”, la Pro-Loco di Sarsina e la Banda Musicale “Città di Sarsina” hanno organizzato per domenica 30 marzo una camminata verso Castellaccio – con pranzo finale a base di salsicce – che sarà possibile raggiungere con due diversi percorsi: breve (circa 5Km - via Montalto) con partenza da Piazza Plauto alle ore 9.30; lungo (circa 15Km - via Ruscello) partenza da Piazza Plauto alle ore 8.00. La vicinanza del rifugio ai sentieri del Cammino di San Vicinio, al Sito di Interesse Comunitario “Careste presso Sarsina”; all’Abbazia di San Salvatore in Summano, fanno dello stesso una preziosa risorsa per tutti coloro che amano il nostro territorio, il silenzio e i panorami di questi luoghi incontaminati; che amano camminare anche per “ritrovare se stessi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarsina, dopo decenni di abbandono riapre il Bivacco di Castellaccio
CesenaToday è in caricamento