Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Savignano sul Rubicone

SiFest25, i numeri sorridono: "Iniziato il percorso per Savignano Città della Fotografia"

L’edizione 2016 ha potuto contare su un’ampia partecipazione degli autori in esposizione, a partire dalla preziosa e divertente apertura di Duane Michals

E' "più che positivo e consolida i risultati del 2015" il bilancio dell'edizione appena conclusa di SiFest25. A tracciare il quadro sono la'ssociazione “Savignano Immagini”, al primo anno di gestione della manifestazione, e il comune di Savignano sul Rubicone. L’edizione 2016 ha potuto contare su un’ampia partecipazione degli autori in esposizione, a partire dalla preziosa e divertente apertura di Duane Michals che si è reso disponibile alla conferenza via skype in occasione della cerimonia inaugurale svoltasi il 9 settembre nella Sala Conferenze dell’Accademia dei Filopatridi. Un’attenzione che ha premiato, incontrando il gradimento dei visitatori e conferendo valore ancora maggiore alla già pregnante offerta di mostre, eventi, talk, visite guidate e occasioni di approfondimento dei contenuti. 

Sono 2.700 sono i biglietti emessi per l’accesso alle mostre e oltre 700 le presenze stimate agli incontri, tra i quali particolarmente partecipati gli appuntamenti di domenica 18 settembre con Danila Tkachenko presso il Monte di Pietà e domenica scorsa, con Olivo Barbieri alla Villa La Rotonda. In totale per la complessiva durata della manifestazione, con riferimento alla partecipazione alle letture dei portfolio, agli eventi, agli incontri, alle visite guidate e all'offerta performativa nel suo complesso le presenze si possono stimare in oltre 5.000 persone.

“Partendo da un sentimento consapevole e di lento respiro, tentiamo in maniera semplice di consolidare il senso di appartenenza e affetto fra i nostri luoghi, le persone e la fotografia d’autore – afferma il direttore Stefano Bellavista - siamo riusciti ad offrire una proposta fotografica ricca di contenuti ed equilibrata. Mostre fotografiche di qualità e originali; numerosi e partecipati incontri con gli autori; Letture Portfolio dibattute e ricche di spunti critici; elevata qualità artistica dei nuovi interpreti della fotografia visionati durante la selezione dei Premi,  per le letture Portfolio e esposti al SiFest Off. Un festival che traccia nuove e interessanti coordinate e relazioni con organizzazioni e istituzioni fotografiche nazionali e internazionali. Un’organizzazione che consolida il proprio rapporto con la città e il territorio, e con le imprese che si confermano sostegno importantissimo e stimolo continuo”.

“Un ringraziamento particolare al neonato comitato artistico – dichiarano il sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini e l’assessore alla Cultura Maura Pazzaglia - che ha saputo dare un impulso rinnovato a questo festival, ai volontari, all’associazione “Cultura e Immagine”, alle associazioni del territorio, ai commercianti e a tutte le istituzioni politiche che sono venute a trovarci. Ringraziamo Isa Perazzini, la madre del fotografo Pesaresi, elemento indispensabile in questo progetto, i ragazzi dell'Off che hanno saputo coniugare la fotografia alle altre forme d'arte rendendo il borgo storico di San Rocco un vero e proprio spazio per le arti contemporanee. Come giunta possiamo dire che inizia da qui il percorso partecipativo per rendere Savignano sul Rubicone Città della Fotografia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SiFest25, i numeri sorridono: "Iniziato il percorso per Savignano Città della Fotografia"

CesenaToday è in caricamento