Tra sold out e sorprese: Savignano conferma il suo amore per il teatro

Superiore a ogni attesa infine l’affluenza, con una percentuale di presenze vicina addirittura al 90% della capienza del teatro

Savignano sul Rubicone si conferma una delle piazze più ricettive per lo spettacolo e la cultura in Romagna. Sabato il Cinema Teatro Moderno ha concluso il suo programma di prosa per la prima parte del 2016 con Io sono Misia. L’ape regina dei geni, pièce scritta da Vittorio Cielo, diretta da Francesco Zecca e interpretata da Lucrezia Lante della Rovere. L’attrice romana, già vincitrice del Premio Flaiano, ha raccolto gli applausi di un teatro affollatissimo vestendo i panni di una delle personalità più affascinanti di inizio Novecento: Misia Sert, mecenate parigina di geni come Picasso, Proust, Cocteau, Debussy, Stravinskji, Djagilev e Coco Chanel. Per una sera il teatro di Savignano si è così trasformato in uno dei salotti più esclusivi della Belle Époque, rivelando a un pubblico entusiasta frammenti più e meno noti di storia della cultura europea.

Il successo di sabato scorso conferma i sorprendenti risultati del Cinema Teatro Moderno. Da febbraio sono stati oltre 1400 gli spettatori che hanno affollato il teatro per i quattro spettacoli in programma. Ottimo anche il numero degli abbonati: 186. Superiore a ogni attesa infine l’affluenza, con una percentuale di presenze vicina addirittura al 90% della capienza del teatro. Questi dati, già eloquenti per conto loro, risultano ancora più positivi se rapportati alle coraggiose scelte di programmazione: un mix di teatro popolare e di ricerca, poesia contemporanea e nuova drammaturgia europea. Sorprendente l’accoglienza per Flavio Insinna, showman dai grandi numeri protagonista di una performance originale e applauditissima (La macchina della felicità).

Un pubblico altrettanto caloroso ha però affollato il teatro anche per Bello mondo, rito sonoro di una delle più raffinate autrici della letteratura italiana, Mariangela Gualtieri. Ottimi infine i risultati ottenuti da due pièce d’autore come Io sono Misia, presentata all’ultimo Festival dei due mondi di Spoleto, e Cock, commedia rivelazione del nuovo teatro inglese interpretata in Italia dal premio Ubu Fabrizio Falco. A questo trend positivo non si sottrae nemmeno la stagione cinematografica. Da novembre 2015 a oggi, infatti, il Cinema Teatro Moderno ha ospitato 35 proiezioni per un totale di oltre 3250 spettatori. Se si sommano questi dati agli ormai storici successi del SI Fest, il centro storico di Savignano si conferma come una delle piazze più promettenti per una programmazione culturale di qualità.

"Quattro appuntamenti di teatro molto diversi tra loro – dichiarano il sindaco del comune di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini e l’assessore alla Cultura Maura Pazzaglia - ma legati dalla capacità di saper arrivare al pubblico ed emozionarlo. Il mix tra competenze artistiche e capacità organizzative si conferma ancora una volta un punto di forza per la città di Savignano. Grazie a tutti coloro che anche per questa stagione si sono impegnati a fare del nostro teatro un centro culturale innovativo, sempre più opportunità di crescita professionale  per tanti giovani talenti".    

“Con un tocco di bacchetta magica, quello dell'incantevole prestigiatore di Paolo Ventura, il Cinema Teatro Moderno ha tracciato la parabola di una stagione teatrale tanto breve quanto preziosa” – commenta il direttore artistico Simone Bruscia . “Il successo di questo progetto artistico si deve al lavoro appassionato e infaticabile di un team davvero speciale, ragazze e ragazzi, amministratori e giovani professionisti di una città che crede nella cultura e sta trasformando il teatro in un luogo centrale, vivo, unico. A loro va il mio più sincero ringraziamento per questa straordinaria avventura che spero possa proseguire in futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Possiamo ritenerci più che soddisfatti dei risultati ottenuti - conclude il Presidente dell’Associazione Cinema Teatro Moderno Lorenzo Campana -  aver contribuito ad arricchire la vita culturale, sociale ed economica della nostra città nel periodo invernale, in genere meno fertile di iniziative,  è per noi motivo di grande orgoglio. Un ringraziamento speciale a chi ci ha sostenuto: il comune di Savignano sul Rubicone, nelle figure del sindaco Filippo Giovannini e dell'assessore alla cultura Maura Pazzaglia, la parrocchia di Santa Lucia nella persona del parroco Don Piergiorgio Farina, il direttore Simone Bruscia per la professionalità impeccabile, gli sponsor BCC Romagna Est e Roberto e Alessia Valducci di Valpharma  nonché i savignanesi e le realtà cittadine che in diversa forma hanno appoggiato le nostre iniziative. Un immenso ringraziamento va a tutti i volontari, che dedicando tanto del proprio tempo libero hanno reso possibile tutto questo."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento