Posto di Polizia di Cesenatico, cambio al comando: Di Masi subentra a Santandrea

Da mercoledì è subentrato l'ispettore superiore del Commissariato di Polizia di Cesena Paolo Di Masi

In una foto di repertorio il sostituto commissario Stefano Santandrea

Si chiude con un bilancio di tre arresti e dodici denunce il turno del sostituto commissario Stefano Santandrea al comando del Posto di Polizia di Cesenatico dal 24 luglio a martedì. Complessivamente sono stati effettuati 82 servizi, con l'impiego di 82 pattuglie e 165 uomini, durante i quali sono state identificate 532 persone e controllati 237 veicoli. Ben 68 gli interventi effettuati. Tra le operazioni più importanti, l'arresto di due coniugi romeni, residenti a Ravenna, già noti alle forze dell'ordine, per aver taccheggiato nei supermercati di Cesenatico. Gli agenti nella circostanza hanno recuperato refurtiva per un valore di mille euro.

E' partita dal posto di polizia della località rivierasca l'indagine che ha permesso agli uomini della Squadra Mobile di Ravenna, affiancati dai colleghi di Forlì, di arrestare un meldolese di 28 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in una discoteca di Cervia. Sono state invece dodici le denunce (quattro per furto, due per lesioni e minacce e sei per altri reati). Tra queste spicca quella di un napoletano di 51 anni residente a Cesenatico per furto aggravato continuato ai danni della ditta ove fino a un mese fa prestava lavoro. Da mercoledì è subentrato l'ispettore superiore del Commissariato di Polizia di Cesena Paolo Di Masi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento