Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

2012 con oltre 22mila multe: gli automobilisti non resistono al telefonino

Lo scorso anno la Polizia Municipale di Cesena ha controllato oltre 15mila vetture, elevato più di 21mila multe, rilevato 700 incidenti; ma ha anche ispezionato 547 esercizi commerciali

Lo scorso anno la Polizia Municipale di Cesena ha controllato oltre 15mila vetture, elevato più di 21mila multe, rilevato 700 incidenti; ma ha anche ispezionato 547 esercizi commerciali, eseguito 770 controlli di carattere edilizio e ambientale, aperto 56 fascicoli d’indagine. Sono solo alcuni dei dati contenuti nella relazione sull’attività 2012 predisposta dal Comandante Ernesto Grippo alla vigilia della festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale, in occasione della quale, tradizionalmente, si fa un bilancio dell’anno appena trascorso.

Ad anticiparli il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Polizia Municipale Ivan Piraccini con una lettera trasmessa ai Capigruppo. Sabato, in occasione della Festa di San Sebastiano, patrono delle polizie locali che, come oramai consuetudine, tutti i Comuni della nostra Provincia vivono in maniera unitaria e che quest’anno verrà celebrata a Forlì, presenteremo i dati relativi all’attività 2012 della nostra Polizia Municipale.

Nel corso del 2012, il Reparto di Sicurezza Stradale ha rilevato 700 sinistri stradali, con un +10% rispetto allo scorso anno, grazie alle pattuglie di infortunistica sempre presenti dalle 7 al'una  anche con due formazioni. "Rispetto al 2010 il dato sui sinistri è incrementato del 40% e si traduce in un prezioso supporto a Polizia e Carabinieri, liberati da questa incombenza. Notevolissima l’attività di controllo del territorio, con ben 15.871 autovetture controllate, 1700 moto e 965 autocarri", spiegano il sindaco Lucchi e l'assessore Piraccini

"Il turno serale (dalle 19 all'una), ha svolto egregiamente il suo lavoro, con una sola pattuglia che ha elevato 2978 verbali per soste pericolose, ha rilevato 83 sinistri, dei quali 49 con feriti, ha contestato 525 infrazioni ad autovetture in movimento, ha ritirato 30 carte di circolazione e 16 patenti, ha controllato 2430 autovetture con 581 ore di stazionamento - continuano Lucchi e Piraccini -. Sul versante sanzioni, vi è stato un netto incremento delle patenti ritirate (125 nel 2012 contro le 77 del 2011), dei sequestri (101 contro 41), delle rimozioni (116 contro 39), delle carte di circolazione (132 contro 90)".

La Municipale complessivamente nel 2012 ha elevato 21.838 multe a fronte delle 16.283 del 2011, con 15.436 preavvisi contro 11.159 e 6402 verbali contestati contro i 5124. E’ questo un dato significativo dell’attività di prevenzione e repressione, praticabile solo con i posti di controllo. Relativamente alle singole sanzioni, risultano quasi raddoppiate le multe per guida con il cellulare (404 nel 2012 contro le da 217 nel 2011), aumentate quelle per guida senza cintura (474 contro 367) e quelle per velocità pericolosa (516 contro 341).

Per quanto riguarda le soste pericolose, sono notevolmente aumentate le sanzioni per parcheggio su marciapiedi o passaggi pedonali (2435 nel 2012 contro da 402 nel 2011), quelle per sosta su pista ciclabile (161 contro 79), su attraversamenti pedonali (129 contro 63), su posti riservati a invalidi da (315 contro 238). In tema di controllo Z.T.L, le sanzioni nel 2012 sono state 2463 a fronte delle 1568 del 2011, i preavvisi 1755 contro 1167 ed i verbali contestati alle auto in movimento 708 contro 371.

Significativo anche l’impegno per i Trattamenti Sanitari Obbligatori (ben 70 contro i 40 del 2011) e gli accertamenti sanitari obbligatori (raddoppiati da 20 a 40). Un ulteriore dato significativo sul lavoro svolto dal reparto di polizia stradale, proviene dal versante del contenzioso, che ha fatto registrare un calo verticale, passando dai 3820 procedimenti del 2009; 1458 del 2010; 707 del 2011; 546 del 2012. Dei 546 ricorsi del 2012, 323 sono stati inoltrati al Giudice di pace mentre 223 al Prefetto. I procedimenti definiti sono stati 362 e di questi 230 accolti e 130 respinti. In sostanza, meno dello 0,5% dei preavvisi o verbali sono stati annullati dal Prefetto o dal Giudice di Pace.

"Ma la Polizia Municipale non è solo stradale e lo testimoniano i 5491 accertamenti anagrafici svolti, le 1118 autentiche di deleghe  in ospedali, case di cura e residenze di disabili - ricordano Lucchi e Piraccini -. Nel corso del 2012 attivissimo è stato anche il Reparto tutela del consumatore e del territorio, con il Nucleo di Polizia Commerciale e Annonaria che, con un organico composto solo da 5 ispettori e 10 agenti,  ha redatto 1104 verbali di ispezione, elevando 301 verbali amministrativi, controllando 137 esercizi commerciali per prodotti scaduti e sanzionandone 8".

"Complessivamente sono stati controllati 547 esercizi commerciali, 126 occupazioni di suolo pubblico, 95 imprese di commercio itinerante, con 650 ore di servizio in borghese durante le sere, nei mercati e nelle fiere. Le attività di polizia stradale e di tutela del consumatore e del territorio, hanno interessato tutti i quartieri della città, naturalmente in considerazione delle criticità e dei flussi di traffico veicolare - spiegano ancora il sindaco e l'assessore -. In tal modo si è concretizzata nei 12 quartieri la presenza dei nuclei di specialità della P.M., sia nell’attività repressiva che in quella preventiva".

Notevole l’impegno della Polizia Edilizia e Ambientale che, con un organico composto da 2 ispettori e 3 agenti, ha disposto 216 controlli a tutela del mondo animale, 386 per la tutela del territorio e del verde urbano, 78 sui cantieri e 90 per attività inquinanti, con un’attività di polizia giudiziaria che ha comportato l’apertura di 56 fascicoli con 31 comunicazioni di reato, 52 le persone indagate. Sono stati 17 gli abusi edilizi denunciati, 10 le illecite gestioni di rifiuti, 7 i maltrattamenti di animali. Nel corso del 2012 sono stati 661 gli illeciti amministrativi contestati contro i 356 del 2011.

Questi numeri sono stati raggiunti con un organico di 81 operatori a tempo pieno: 17 ufficiali e 64 agenti che hanno assicurato un Comando aperto tutto l'anno dalle 07,00 alle 01,00. Si tratta di un risultato che, a quel che ci è dato sapere, in termini di estensione oraria è difficilmente riscontrabile a parità di dotazione organica - evidenziano Lucchi e Piraccini -. Di questo vogliamo ringraziare il Comandante del Corpo, Ernesto Grippo, e tutti gli operatori della Polizia Municipale di Cesena. A nostro parere il processo di riorganizzazione avviato e tuttora in corso, sta giá producendo risultati visibili in termini di miglioramento del controllo e della sicurezza della nostra città, in una fase nella quale i cesenati vivono maggiormente la necessità di sentirsi tutelati. Con trasparenza rendiamo noti i dati di questo impegno, così come faremo sempre in futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

2012 con oltre 22mila multe: gli automobilisti non resistono al telefonino
CesenaToday è in caricamento