menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio 2018, già 1200 voti raccolti: in cima alla lista dei desideri la riqualificazione del Parco di Serravalle

In cima alla classifica, con 120 voti raccolti finora, la proposta di riqualificare il Parco di Serravalle, nel quartiere Centro Urbano, con la creazione, fra le altre cose, di percorsi rialzati per le bici e skate, e l’installazione di tavoli e panchine

Quasi 1200 voti raccolti solo nei primi cinque giorni (più del doppio rispetto al 2016 quando, nello stesso periodo erano stati 500): i cesenati stanno rispondendo in massa all’invito dell’amministrazione di esprimere il loro parere scegliendo quali opere realizzare fra le 95 proposte dai cittadini e presentate nell’edizione di Carta Bianca svoltasi sabato scorso. E già in questa prima fase, ci sono alcuni progetti che hanno già distaccato gli altri per numero di preferenze.

In cima alla classifica, con 120 voti raccolti finora, la proposta di riqualificare il Parco di Serravalle, nel quartiere Centro Urbano, con la creazione, fra le altre cose, di percorsi rialzati per le bici e skate, e l’installazione di tavoli e panchine. Al secondo posto, con 100 voti, l’attuazione nel quartiere Cervese Sud del progetto "In cammino sulla buona strada", che comprende un percorso di educazione stradale, street art, una mappa del camminare lento, a cura delle classi quarte della scuola Bruno Munari.

Conquista la terza piazza, assolutamente provvisoria, il potenziamento dell’illuminazione pubblica a Carpineta nell'area di via Castello e accanto alla scalinata della chiesa (nel quartiere Rubicone), che finora ha raccolto 74 voti. Ai piedi di questo podio ideale, con 60 voti, un altro progetto del quartiere Rubicone, relativo alla tombinatura del fosso in un tratto di via Vigo Ruffio a Case Castagnoli. "Siamo solo alle battute iniziali - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi - e da qui al 17 dicembre tutto può accadere".

"Ma già l’andamento di questi primi giorni di voto, così come l’altissima partecipazione registrata nella fase di presentazione delle proposte, conferma che la formula di Carta Bianca piace ai cesenati, che si sentono autenticamente coinvolti nelle scelte per migliorare la città - continuano gli amministratori -. Ad attestarlo non solo i circa 1200 voti arrivati finora, ma anche la richiesta, giunta da tutti i quartieri, per una nuova fornitura di schede. Ricordiamo, infatti, che per votare si può scegliere fra la modalità informatica (collegandosi al sito del Comune) o quella più tradizionale delle schede di carta, che si possono trovare sia nelle sedi di quartiere sia allo Sportello Facile del Comune, dove sono collocate anche le urne per la raccolta dei voti".

Come si ricorderà, possono partecipare al voto tutti i cesenati dai 14 anni in su e ogni cittadino può esprimere un solo voto. Al termine della consultazione, che si concluderà il 17 dicembre, verrà stilata una graduatoria, in cui entrerà di diritto il progetto più votato per ogni singolo quartiere, e a seguire tutti gli altri con più preferenze, fino a esaurimento del budget messo a disposizione dall’Amministrazione comunale, che quest’anno è stato raddoppiato e ammonta a 2 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento