menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio 2018, Carta Bianca: fioccano le proposte dei cittadini

Un terzo delle richieste arrivate dall’Oltresavio (il più attivo con ben 90 segnalazioni) si riferisce all’illuminazione dell’area per sgambamento cani in zona Ippodromo

Partecipazione record per la fase di raccolta delle proposte di opere da inserire nel bilancio 2018. Sono state ben 471 le segnalazioni arrivate entro la scadenza del 5 novembre, contro le 260 arrivate lo scorso anno. E anche quest’anno il ventaglio degli interventi suggeriti dai cittadini è decisamente vario: c’è chi ha chiesto di sistemare i marciapiedi di quartiere e chi ha sollecitato la manutenzione di un’area verde, chi ha segnalato l’esigenza di ridare dignità ad uno spazio degradato e chi ha indicato la necessità di potenziare l’illuminazione pubblica in un’area. Fra le proposte più ricorrenti, quelle per la creazione o il prolungamento di percorsi ciclabili nei vari quartieri, mentre c’è addirittura chi ha lanciato l’idea di scavare una galleria per pedoni a fianco del tunnel.

In molti casi, gruppi di cittadini si sono mobilitati per ‘spingere’ le opere individuate: così, circa un terzo delle richieste arrivate dall’Oltresavio (il più attivo con ben 90 segnalazioni) si riferisce all’illuminazione dell’area per sgambamento cani in zona Ippodromo, mentre più della metà delle proposte inviate dal quartiere Borello riguarda la pista ciclabile di collegamento con Borgo delle Rose. Invece, nel quartiere Valle Savio (il secondo in graduatoria per numero di partecipanti, con 78 richieste) l’opera più gettonata è la ristrutturazione delle scale interne e dei parapetti della Torre di Roversano. “L’altissima adesione registrata quest’anno, con il quasi raddoppio delle segnalazioni - sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi - ci conferma, innanzitutto, l’attenzione dei cesenati per migliorare la nostra città, con la capacità di prendere in considerazione tematiche molto diverse e di elaborare proposte concrete e condivisibili. E di questo vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno partecipato.

“Ma, al tempo stesso - proseguono gli amministratori - testimonia non solo il gradimento, ma anche la fiducia che i cesenati nutrono per questo metodo di progettazione partecipata del bilancio: infatti sanno che le loro proposte, se verranno valutate come fattibili, saranno sicuramente realizzate in tempi rapidi, come dimostrano i dati relativi allo stato di avanzamento delle opere proposte nelle passate edizioni di ‘Carta Bianca’. Basti dire che fra 2014 e 2016 su una sessantina di opere segnalate, oltre un terzo è già stato ultimato o è in corso di completamento, per un altro terzo i lavori sono in cantiere o stanno per partire, e per tutti gli altri l’iter procedurale è partito. E altrettanto spedito procede l’iter per concretizzare le proposte partecipate inserite nel bilancio 2017: i progetti preliminari e definitivi sono già quasi tutti completati e ora si lavora per la redazione del progetto esecutivo e la predisposizione della gara di appalto, in modo da arrivare all’esecuzione delle opere entro il prossimo anno”.

"Di fronte a un così alto coinvolgimento in questa fase di presentazione delle proposte - concludono Lucchi e Miserocchi -, auspichiamo sia altrettanto partecipata la seconda fase, che si aprirà quando tutti i cittadini saranno invitati nuovamente a dare il loro contributo esprimendo la preferenza sui progetti individuati come realizzabili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento