Polizia Stradale, impennata di multe nel 2017. E molti non usano la cinture

Entrando nel particolare, le guida in stato d'ebrezza appurate sono state 179 (246 nel 2016) e 29 quelle sotto l'effetto di sostanze stupefacenti (24)

Quasi raddoppiato il numero di infrazioni al codice della strada accertate dalla Polizia Stradale di Forlì rispetto al 2016. In tutta la provincia sono state 19468 a fronte del 10.260. Entrando nel particolare, le guida in stato d'ebrezza appurate sono state 179 (246 nel 2016) e 29 quelle sotto l'effetto di sostanze stupefacenti (24). Tornano ad aumentare le infrazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza, ben 1017 nel 2017 contro le 849 dell'anno precedente. Sono state 551 le sanzioni per velocità pericolosa, mentre 625 quelle per eccesso di velocità. Sono 361 coloro che sono stati "pizzicati" col telefonino mentre si trovavano alla guida (183 nel 2016). Complessivamente sono stati 18193 i punti patente decurtati (13249). In linea il numero di patenti ritirate, 357 contro le 362 del 2016. Le carte di circolazione ritirate sono state 190 (166 nel 2016), i sequestri amministrativi 116 (144), mentre i fermi amministrativi comminati sono stati 85 (132). Sono stati 3342 i soccorsi effettuati.

Per gli incidenti, illustra il dirigente della Polizia Stradale di Forlì-Cesena, il vice questore aggiunto Francesco Cipriano, "migliori valutazioni saranno possibili non appena consolidato il dato provinciale complessivo, mentre si è dato atto del dato relativo ai decessi per l’anno 2016 nella nostra provincia desunto dalla piattaforma regionale denominata Mister e relativa a tutti gli incidenti stradali rilevati. I sinistri mortali furono 33 (con 34 deceduti, di cui 26 maschi e 8 donne), mentre quelli con feriti 1648 (con 2157 feriti, di cui 1225 maschi e 932 donne). Particolarmente doloroso, sul piano dei risultati dell’attività compiuta dall’Ufficio, il dato dei decessi di centauri, ciclisti e pedoni pari quasi al 40% del totale dei decessi rilevati. Rimane importante il dato infortunistico relativo alle alterazioni a seguito di assunzione di alcool e-o stupefacenti cui si aggiunge tra le principali cause dell’incidentalità ogni azione capace di distrarre il conducente impegnato nella guida".

Nel 2017 gli incidenti rilevati sono stati 944, di cui 553 in autostrada, mentre nel 2016 furono 819 (483 in A14), 510 con danni e 299 con feriti. I sinistri con soli danni sono stati 590, di cui 392 in A14, mentre quelli con feriti 342, 154 dei quali in autostrada. Dieci gli incidenti mortali con 12 deceduti (di cui 3 in autostrada con 4 decessi). Le principali cause sono da attribuire a disattenzioni alla guida, omessa precedenza, omessa distanza di sicurezza, eccesso di velocità e omessa precedenza a ciclisti e pedoni. Gli incidenti nei quali almeno uno dei conducenti è risultato positivo alle sostanze alcooliche sono 37 (4,8% del totale), quelli nei quali almeno uno dei conducenti è risultato positivo alle sostanze stupefacenti 27 (3,5 % del totale). Sono sei gli incidenti con fuga e omissione di soccorso (0,8 % del totale).

"Sul piano operativo il dato consuntivo dà perfettamente conto dello sforzo operato dall’Ufficio nella direzione espressa dalla “Direttiva Minniti” del 15 agosto con il consolidamento del pattugliamento laddove alla Specialità è data in via esclusiva la competenza ad operare - afferma Cipriano -. Il dato trasmesso fornisce contezza dell’impegno della Sezione Polizia Stradale di Forlì Cesena sul piano dei servizi con peculiari finalità, per alcuni dei quali viene utilizzata la denominazione di Operazioni ad Alto Impatto (con obiettivo la prevenzione di violazioni afferenti i sistemi di sicurezza passivi dei veicoli, l’assicurazione obbligatoria, l’autotrasporto nazionale e internazionale, il trasporto di animali vivi e sostanze alimentali, l’uso corretto di apparati radio e telefoni alla guida dei veicoli, lo stato di efficienza e le condizioni d’uso dei pneumatici), i quali verranno riproposti ed intensificati nel corso dell’anno 2018 utilizzando in misura sempre maggiore le tecnologie disponibili. Il dato trasmesso infine consente di apprezzare il lavoro notevole del personale impegnato nei servizi investigativi e di polizia giudiziaria compiuto in stretta e produttiva collaborazione con l’autorià giudiziari non solo in ambito provinciale". Gli arresti sono stati 14, mentre le denunce 935. I veicoli recuperati sono stati 8, mentre le contravvenzioni a seguito di controlli amministrativi 27. Tra le iniziative da ricordare il settantesimo dalla Fondazione della Polizia Stradale, culminate nell’evento spettacolo del 13 ottobre al Teatro Fabbri di Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento