menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biblioteca Malatestiana, oltre 600 prestiti al giorno: primi confronti sul 'nuovo corso'

“Si tratta di numeri che non esitiamo a definire sorprendenti – commentano Lucchi e Castorri -. Nei primissimi mesi del 2014, infatti, era ancora molto forte l’euforia della novità, che ha determinato un vero boom di presenze in Biblioteca"

Fra gennaio e febbraio, in 50 giorni di attività la Biblioteca Malatestiana ha registrato oltre 30mila prestiti (per l’esattezza 30.725) con una media di 614,5 movimenti al giorno, registrando un aumento del 18,3% rispetto allo stesso periodo del 2014, quando i movimenti registrati erano stati 25.977. E' quanto si evince dai dati presentati dall'amministrazione comunale.  “La comparazione di questi risultati è particolarmente significativa – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri – perché per la prima volta è possibile confrontare tutti dati relativi al ‘nuovo corso’ della Biblioteca dopo la riorganizzazione che ha accompagnato l’inaugurazione dei nuovi spazi, nel dicembre 2013”.

Entrando nel dettaglio, nello scorso mese di gennaio si sono registrati complessivamente 15.805 movimenti contro i 13.303 dello stesso periodo dell’anno precedente (+18,8%), mentre a febbraio se ne sono contati 14.920 (+17,7% rispetto al febbraio 2014, quando erano stati 12.674). La tendenza all’aumento interessa tutte le sezioni della Biblioteca, come si constata analizzando i dati disaggregati relativi al  primo bimestre.  In particolare, in Mediateca si sono registrati 13.870 movimenti, con una crescita del 18,3% rispetto allo stesso periodo 2014 (quando furono 10.823). Nella Ragazzi, invece, i movimenti sono stati 7.703 (+5,7% rispetto ai 7.290 del 2014). Infine, nella Piazzetta (cioè lo spazio dove sono collocate le acquisizioni librarie degli ultimi anni rivolte agli adulti) si sono contati complessivamente 5.863 prestiti, con un incremento del 17,6% rispetto ai 4.987 dell’inizio 2014.

“Si tratta di numeri che non esitiamo a definire sorprendenti – commentano Lucchi e Castorri -. Nei primissimi mesi del 2014, infatti, era ancora molto forte l’euforia  della novità, che ha determinato un vero boom di presenze in Biblioteca; tenuto conto di quella particolare situazione, era facile aspettarsi, per quel periodo, performance particolarmente positive e difficilmente ripetibili. E invece, a  un anno di distanza, i risultati ottenuti sono addirittura superiori. Ma ci preme evidenziare un altro aspetto rilevante: infatti, anche se alcuni settori crescono in modo più deciso (è il caso della Mediateca, ma anche la piazzetta sta aumentando notevolmente),  l’incremento di movimenti, e quindi di fruizione da parte dell’utenza, riguarda tutte le sezioni, a testimoniare una  risposta positiva da parte dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento