Cronaca

La Malatestiana vista da 14mila turisti in un anno. I cesenati sono 500 al giorno

a Biblioteca Malatestiana diventa sempre più meta dei turisti italiani e stranieri. Negli ultimi anni infatti si è riscontrato un maggiore afflusso non solo nel periodo estivo ma durante tutto l'anno da parte di turisti dall'Europa

a Biblioteca Malatestiana diventa sempre più meta dei turisti italiani e stranieri. Negli ultimi anni infatti si è riscontrato un maggiore afflusso non solo nel periodo estivo, come in passato, ma durante tutto l’anno da parte di turisti provenienti dall'Europa. Non solo Inghilterra ma anche Olanda, Germania e Austria hanno inserito le sale della Biblioteca nei loro itinerari, grazie anche alla promozione fatta dall'ufficio turistico del Comune.

Esaminando le statistiche del 2013 vediamo che i visitatori ammontano a 14.361. Il bilancio dei primi mesi del 2014 è positivo. Dal 10 gennaio al 7 maggio sono 6.121 le persone che hanno visitato la Malatestiana Antica.

Trend positivo anche per la Nuova Malatestiana, aperta al pubblico il 17 novembre. I movimenti di prestito sono stati, nel mese di aprile 2014, 13.498 con una media di 500 al giorno. Spiega una nota del Comune: “La media di 504 dei primi 3 mesi di apertura dimostra una tenuta rispetto a un ipotetico ‘effetto inaugurazione’. I prestiti del mese di aprile del 2013 furono 8.942 e nel 2012 furono 8.058. I dati mostrano che i movimenti sono aumentati del 51% rispetto allo scorso anno e del 67% rispetto al 2012”.

Le visite alla sezione antica sono regolamentate da prenotazione e partono ogni 45 minuti. Per conservare il microclima interno della sala della biblioteca, idoneo alla conservazione e tutela dei manoscritti, sono consentite visite di gruppi formati da massimo di 25 persone. La tutela e la conservazione dei codici, che vanno dal IX al XV secolo, custoditi all’interno della Biblioteca, è curata dal 1.461 dall’amministrazione comunale. La Biblioteca si è rinnovata negli ultimi anni cercando di offrire maggiori servizi agli utenti e ai visitatori. Per promuovere le visite dei turisti stranieri ha messo a disposizione interpreti e audio guide in inglese che verranno sostituite con tablet per favorire, oltre all’ascolto, anche la lettura in lingua.

Da un anno l’associazione Artemisia oltre a curare le visite guidate, il sabato e la domenica, nella Malatestiana Antica e nel Museo Archeologico, propone laboratori e approfondimenti, per bambini e adulti, sull'attività dei copisti, sui codici miniati e sulla storia della Malatestiana e organizza laboratori durante tutta la settimana.

In occasione della notte dei Musei, che si svolgerà sabato 17 maggio saranno previste visite guidate gratuite, come lo scorso anno, presso la Malatestiana Antica dalle 18 alle 21 e dalle 18 alle 22 presso il Fondo Comandini e il Museo Archeologico. La chiusura alle 21 della Malatestiana Antica è dovuta al fatto che l’aula del Nuti è illuminata esclusivamente con luce naturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Malatestiana vista da 14mila turisti in un anno. I cesenati sono 500 al giorno
CesenaToday è in caricamento