Acconciatrici ed estetiste per pieghe e trattamenti: torna "La bellezza fa beneficenza"

I clienti e le clienti godranno anche di un buffet offerto da alcuni forni associati partecipanti al progetto benefico.

Si avvicina la terza edizione di “La Bellezza fa Beneficenza” che si terrà domenica prossima dalle 9 alle 19 al Salone Gabriella in via Serraglio a Cesena e il 26 novembre, sempre nello stesso orario, nel Salone di Carla Amaducci a Cesenatico in via Leonardo da Vinci, 3. Nell'occasione un team di diciassette professionisti parrucchieri ed estetiste presteranno la propria opera a offerta libera da devolvere per sostenere il progetto “Emprendedoras de la belleza” dell'Associazione Trabajo y Persona a Caracas in Venezuela. I clienti e le clienti di quel giorno godranno anche di un buffet offerto da alcuni forni associati partecipanti al progetto benefico.

L'iniziativa, sorta in sordina tre anni fa con solo sette aderenti, per merito dell'Associazione onlus Orizzonti e Confartigianato di Cesena vede impegnate un gruppo di acconciatrici ed estetiste aderenti alla Confartigianato cesenate con l'obiettivo di raccogliere fondi per aggiornare e preparare alla professione un gruppo di donne venezuelane disoccupate e in svantaggio sociale  dei quartieri più poveri di Caracas, capitale del Venezuela. Con i soldi raccolti nelle precedenti due edizioni, oltre quattro mila euro, si sono potute preparare e migliorare nella professione quasi cinquanta giovani donne ed alcune di esse  seguirle fino all'apertura di una loro propria attività commerciale.

"Quello che si mira con questo progetto - ha detto il dottore Arturo Alberti di Orizzonti - è non far sentire soli i poveri ma  fare apparire un sorriso sulle loro labbra pensando che c'è qualcuno che da lontano li pensa e cerca di fare qualcosa. Orizzonti non si occupa di progetti faraonici, ma sostiene singole iniziative in  Sierra Leone, Camerun, Brasile, Kenya e Venezuela  portate avanti da persone conosciute e stimate. In questo caso il nostro punto di riferimento è Alessandro Marius che opera a Caracas nelle zone più povere di una città capitale di un paese dove l'inflazione sfiora il duemilasettecento per cento all'anno".

"Estetiste e parrucchiere insieme per una nobile causa che fa onore a tutta la professione - sostiene Arnaldo Francisconi presidente di categoria all'interno di Confartigianato - con questo dimostriamo che non solo ci occupiamo dell'aspetto estetico delle persone, ma noi stessi siamo partecipi delle problematiche personali e in questo caso sociali. Il nostro aiuto, non potendolo fare di persona, consiste nel dare gli strumenti per entrare nel merito della professione e aggiornare chi vi è dentro, con un occhio specifico alle zone più povere del Venezuela. Oltre a fornire materiale d'uso e videocassette di spiegazione, organizziamo videoconferenze dove, in un reciproco scambio di comunicazione, facciamo scuola sulle più moderne tecniche di acconciatura. Da sette colleghe partecipanti tre anni fa, oggi possiamo contarne ventitre  che partecipano a questa giornata che da questa edizione si svolge in due sedute accogliendo la richiesta delle professioniste di Cesenatico". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento