Disabili, stop alle barriere architettoniche: dal 2016 adeguate 70 fermate degli autobus

Lo ha chiarito l'assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Maura Miserocchi, facendo il punto sugli interventi effettuati a favore dei disabili

Dal marzo 2016 sono in totale 70 le fermate degli autobus adeguate ai disabili. Lo ha chiarito l'assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Maura Miserocchi, facendo il punto sugli interventi effettuati a favore dei disabili e per l’eliminazione barriere architettoniche nel corso del Consiglio comunale rispondendo ad un'interpellanza presentata dal Consigliere Stefano Spinelli (Libera Cesena). Miserocchi ha spiegato che "viene data priorità alle varie richieste di persone invalide che richiedono impianti in posizione predefinite e sistemabili con piccoli interventi di adeguamento, mentre per impianti che richiedono interventi più complessi è necessario procedere tramite appositi progetti".

Attualmente sono in corso i lavori del progetto di secondo stralcio per la riqualificazione delle fermate bus, dell’importo di 319mila euro, di cui 110mila euro con finanziamento regionale, che consentirà di riqualificare circa 40 fermate bus, delle quali sette impianti potranno essere adeguati anche a norma disabili - ha proseguito Miserocchi -. Oltre al suddetto progetto per il 2017 si prevede di adeguare ai disabili alcune fermate bus in zona Barriera, due fermate in via Battisti e tre fermate all’ospedale Bufalini, i cui lavori, su progetto comunale, saranno realizzati dall’Ausl".

Per quanto attiene la quantità di autobus attrezzati ai disabili, l'assessore ha chiarito che "le linee urbane 4 (Ippodromo-Ospedale), 5 (Ponte Abbandesse-Stazione) e 6 (Ippodromo-Montefiore) sono tutte dotate di bus idonei al trasporto disabili. La linea 3 (S.Mauro-Casefinali) è servita in buona parte con autobus idonei alla salita dei disabili (80% delle corse), mentre solo alcune corse della linea 93 (Borello-FS) sono servite con autobus dotati di pedana mobile". Quindi ha aggiunto che la "linea urbana 1 (Villachiaviche-Barriera) e linee del forese sono in genere servite con bus di vecchia generazione non dotati di pedana mobile".

"Le linee suburbane 92 (da Forlì) e 94 (da Cesenatico) sono servite con bus dotati di pedana mobile, mentre la suburbana 95 (da Savignano) non è predisposta allo scopo - ha proseguito -. Tutti i nuovi bus che saranno progressivamente acquistati, secondo la disponibilità del fondo regionale, saranno predisposti di pedana mobile per il trasporto disabili".  

      

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento