menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando regionale: Bagno di Romagna candida la riqualificazione del Cimitero di Poggio alla Lastra

"Si tratta di una prima meta, seppur parziale - dichiara il sindaco Marco Baccini – di un percorso che abbiamo avviato insieme alla Comunità di Poggio alla Lastra"

Oltre al progetto di riqualificazione del centro storico di San Piero in Bagno, che l’amministrazione di comunale ha candidato ad un recente bando regionale per il rifacimento di Via Garibaldi, un altro progetto è partito per la candidatura a finanziamento regionale. Si tratta del progetto di restauro e riqualificazione del cimitero di Poggio alla Lastra, che l’amministrazione comunale di Bagno di Romagna ha candidato al bando della Regione Emilia-Romagna, che finanzia interventi speciali per contribuire alla realizzazione di progetti di particolare rilevanza culturale per l’insieme del territorio regionale.

"Si tratta di una prima meta, seppur parziale - dichiara il sindaco Marco Baccini – di un percorso che abbiamo avviato insieme alla Comunità di Poggio alla Lastra, che si è unita nel condividere il progetto di restauro del cimitero come obiettivo primario da affrontare. Dopo aver reperito le analisi tecniche dello stato di fatto curate dal geom. Gianluca Ravaioli del Servizio tecnico del Demanio, è seguito un periodo di vuoto nel portare avanti l’iniziativa, causato anche dall’avvicendarsi di cambiamenti nelle strutture tecniche del Comune, che poi ha trovato soluzione con l’ingresso dell’architetto Stefano Bottari che ha curato personalmente la redazione del progetto e, insieme agli Uffici del Settore Lavori Pubblici e all’Arch. Licia Bardi del Settore Assetto del Territorio, ha concluso la procedura".

"Abbiamo quindi candidato il progetto - continua Baccini - a questo bando regionale, dal quale attendiamo un finanziamento di 57.600 euro a fronte di un impegno dell’ente comunale di 14.400 euro, per un intervento stimato in complessivi 72mila euro. Se verrà finanziato, saremo in grado di recuperare questa antica struttura che oggi si trova in stato cadente e che altrimenti sarebbe destinata al crollo totale. Un impegno, quello dall’Amministrazione condiviso con i cittadini di Poggio alla Lastra, che intorno a questo progetto si stanno impegnando per tutelare un tratto identitario della comunità e del piccolo e bellissimo borgo".

"Con questo progetto - spiega il primo cittadino - intendiamo proseguire e dare avvio ad un programma di interventi sui cimiteri del nostro Comune. Dopo l’avvio dei lavori si riqualificazione del Cimitero di San Piero, il più grande ed attivo del nostro Comune, abbiamo già messo in programma interventi al cimitero di San Silvestro, Selvapiana, Vessa, Monteguidi e Bagno di Romagna. Cercheremo di intervenire in modo concreto fin dai prossimi mesi per mettere in sicurezza alcune situazioni urgenti, per poi strutturare progetti di riqualificazione di ciascuno di essi, così da poter reperire adeguate risorse per interventi strutturali".

"Fin dai tempi del Liceo, in cui si affronta lo studio di Dante Alighieri, abbiamo imparato che il culto dei morti è uno dei primi esempi della civiltà di una Comunità, del rispetto che porta verso i propri antenati e verso le proprie radici e, per questo, ritengo necessario avviare un programma di riqualificazione dei nostri cimiteri, che ad oggi scontano uno stato di degrado non più accettabile", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento