Bando "Bellezza": in arrivo fondi per il recupero dell'abbazia di San Salvatore in Summano

"Questa abbazia - spiega Valdinosi - versa in una situazione di grande precarietà: il tetto è crollato e con le infiltrazioni d'acqua il degrado dell'edificio è progressivamente aumentato negli anni"

L'abbazia di San Salvatore in Summano a Montalto di Sarsina potrà essere recuperata e resa fruibile. Lo rende noto la senatrice Mara Valdinosi (Pd) spiegando che il bando della Presidenza del Consiglio dei ministri “Bellezza@ - Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati" ha riservato al recupero di questo bene un finanziamento di 200mila euro. "Si tratta di un edificio preziosissimo, dalla storia millenaria e situato in un luogo suggestivo”, commenta la parlamentare romagnola. “Il bando in questione è stato promosso dal Governo Renzi e voleva premiare la salvaguardia e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio storico e culturale. Erano arrivate tante segnalazioni dalla Romagna e la Commissione per la selezione degli interventi da finanziare ha premiato la Badia di Montalto, inserendola tra i 273 progetti finanziati in Italia, anche grazie all'importante ruolo del Comitato cittadino che si è impegnato per il recupero di questo bene".

"Questa abbazia - prosegue Valdinosi - versa in una situazione di grande precarietà: il tetto è crollato e con le infiltrazioni d'acqua il degrado dell'edificio è progressivamente aumentato negli anni. Il Comune di Sarsina, proprietario dell'immobile, ha proposto e ottenuto dalla Regione nell'ambito del Piano di sviluppo rurale, un finanziamento da 250mila euro per ripristinare la copertura. Ora con questo ulteriore finanziamento governativo di 200mila euro si riuscirà a sistemare anche la parte interna, il caratteristico campanile, si potrà intervenire sulla regimentazione delle acque e sugli impianti. Ci sarà quindi la possibilità di attuare un intervento completo al termine del quale l'abbazia sarà fruibile. E questo è molto importante, perché da qui passa il Cammino di San Vicinio e in ottica turistica può diventare un ulteriore elemento di attrazione di questo percorso a cui mi sono sempre molto interessata. Il Cammino di San Vicinio fa parte dell’Atlante digitale dei Cammini, lo strumento lanciato dal Ministero della Cultura come contenitore di percorsi e itinerari, pensato come una rete di mobilità slow che al momento contiene oltre 40 cammini".

"Sono molto orgogliosa di questo risultato, sono sicura che si riuscirà a completare un bell'intervento di recupero che premierà anche quella ricchezza umana che sa esprimere il territorio romagnolo - conclude la senatrice - con cittadini che amano la loro terra, il patrimonio storico e culturale, la memoria e si impegnano per valorizzarlo così come ha fatto il Comitato cittadino per la Badia di Montalto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento