Cesenatico, al via il bando per l'affidamento del centro tennis di via Abba

La concessione prevede il pagamento al Comune di un canone annuo con una base minima fissata in 5mila euro. La concessione avrà una durata di 5 anni e potrà essere rinnovata

Foto di repertorio

Prosegue il percorso di promozione della pratica sportiva e di valorizzazione degli impianti sportivi comunali da parte dell’amministrazione comunale. Lunedì scorso la Giunta comunale ha ,infatti, dato il via libera al nuovo bando per la gestione dell’impianto sportivo dedicato al tennis di via Abba, 31. Possono partecipare alla procedura di gara le società sportive e le associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali, polisportive che operano prevalentemente nel territorio di Cesenatico e praticano in via principale l’attività sportiva del tennis.

La concessione prevede il pagamento al Comune di un canone annuo con una base minima fissata in 5mila euro. La concessione avrà una durata di 5 anni e potrà essere rinnovata. I soggetti interessati dovranno illustrare, all’interno del progetto presentato, l’organizzazione generale dell’attività sportiva e della conduzione dell’impianto sportivo che intendono realizzare, le prospettive di collaborazione con le realtà sportive (e non) del territorio, le modalità di avviamento allo sport delle giovani generazioni, periodo e degli orari di apertura al pubblico con piano delle tariffe (anche agevolate), da praticare all’utenza, e piano del personale che si intende impiegare nell’attività proposta, con particolare riguardo, per quest’ultimo, al numero degli addetti.

L’impianto sportivo sarà fruibile da tutti i cittadini, secondo la valorizzazione del principio dello sport per tutti. A tal fine i soggetti che partecipano al bando si impegnano a proporre attività sportive e motorie fruibili dalla cittadinanza. I partecipanti potranno inoltre presentare proposte per la gestione e la valorizzazione del pubblico esercizio collocato all’interno della palazzina presente nella struttura. L’affidatario avrà la possibilità di svolgere al suo interno attività di ristorazione previo intervento edilizio sull’attuale corpo. Gli interventi edili al massimo potranno comportare un aumento di 72 metri quadrati del sedime occupato oggi pari a 162,85 metri quadrati. Ad andare a bando all’interno della struttura vi sono una palazzina servizi priva di tettoie, 6 campi in terra rossa, un magazzino di 42 metri quadrati, un locale deposito di 24 metri quadrati e una struttura pressostatica a copertura di due campi. I partecipanti dovranno far pervenire le domande entro e non oltre giovedì 26 ottobre (ore 13.00).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento