Seminano danni per assaltare il bancomat del Lungo Savio, alla fine scappano a mani vuote

Una banda di 5 malviventi sono arrivati con due Suv, un Range Rover e un Fiat Freemont. Sono entrati nel parcheggio Macchiavelli e da qui hanno sfondato porta scorrevole e cancellata per penetrare nel centro commerciale

Un assalto ad un bancomat molto improbabile. E’ per questo che i malviventi, dopo aver seminato danni a ripetizione sono stati costretti a scappare a mani vuote. Il tutto si è verificato intorno alle 23.20 di venerdì sera al centro commerciale Lungo Savio. Una banda di 5 malviventi sono arrivati con due Suv, un Range Rover e un Fiat Freemont. Sono entrati nel parcheggio Machiavelli e da qui hanno sfondato porta scorrevole e cancellata per penetrare nel centro commerciale. Le due macchine condotte dalla banda hanno percorso la galleria commerciale fino al bancomat.
 

E’ qui che hanno legato il distributore di denaro con una catena, per sradicarlo dagli agganci a terra. Ce l’avevano anche fatta, ma poi hanno deciso di lasciar perdere. Il centro commerciale a quell’ora era ancora “popolato”, tra guardie giurate armate e alcune commesse di negozi che stavano curando gli allestimenti. L’allarme è quindi scattato nell’immediatezza e piuttosto che trovarsi intrappolati nell’area commerciale, i 5 banditi sono scappati sul Range Rover, speronando tutto ciò che si frapponeva sulla via di fuga, comprese due auto nel parcheggio. Tanti danni, ma alla fine il bottino è stato pari a zero. Nel bancomat si trovavano alcune decine di migliaia di euro che i malviventi hanno dovuto lasciare.


Infine la banda di ladri è stata intercettata sull’autostrada nei pressi di Rimini da una pattuglia della Polizia Stradale riminese. Ne è nato un inseguimento lungo la via Emilia fino a quando l'autista del Range Rover ha perso il controllo nella zona delle Celle ed è andato a schiantarsi contro il cancello di una ditta che commercializza mezzi pesanti. I 5 malviventi a bordo del suv hanno quindi deciso di proseguire la fuga a piedi nei campi che circondano la zona. I due mezzi sono risultati essere stato rubati la sera stessa in un concessionario di Roma. Le indagini dei carabinieri di Cesena su questo maldestro colpo andato a vuoto partono dalle tante telecamere di videosorveglianza del centro commerciale, anche se i malviventi hanno agito incappucciati e con guanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento