Carisp, i risparmiatori scendono in piazza. Fabbri: "Nessuno si occupa delle vittime di questo crac"

I risparmiatori manifestano, con in testa il portavoce e candidato sindaco per Cesena in Comune: "Chiediamo un fondo di ristoro"

Il Comitato per la difesa dei risparmiatori della Cassa di Risparmio è tornato in piazza per far valere le sue ragioni. La sentenza che ha assolto gli ex vertici della banca non scoraggia i risparmiatori, e il loro portavoce, nonchè candidato sindaco per "Cesena in Comune", Davide Fabbri.

Il presidio che ha visto la partecipazione di una settantina di persone, si è svolto mercoledì mattina in Corso Garibaldi,davanti alla vecchia sede della Carisp. I risparmiatori proseguono la loro battaglia in quello che Fabbri definisce "il silenzio assordante della città".

"La banca più importante della città - attacca Fabbri - nei fatti  è fallita. Dopo una scellerata e allegra politica di gestione dei prestiti. Tutto questo è accaduto nel silenzio assordante e omertoso della città. Nessuno si occupa delle vittime di questo crac: piccoli risparmiatori-azionisti, soprattutto anziani, che hanno perso tutti i loro risparmi. Noi non ci diamo per vinti". 

fabbri 2-2

Fabbri ribadisce qual è la richiesta che proviene con forza dai risparmiatori: "Abbiamo chiesto alla dirigenza della banca che ha acquisito l'ex Carisp, Crédit Agricole Cariparma, di mettere a bilancio un fondo di ristoro per i piccoli azionisti che hanno perso tutti i loro risparmi. Inoltre vogliamo che il Parlamento si interessi alla vicenda inserendo il crac dell'ex Crc all'interno del provvedimento governativo sui risarcimenti ai risparmiatori delle banche fallite mandate in risoluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento