rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca Cervese Sud / Via Cervese, 1475

Il bambino di 7 anni travolto dal bus, la passione per il calcio: "Amava correre dietro a un pallone. Yahya non c'è più, mancherà a tutti"

La città piange il piccolo Yahya, il bambino di 7 anni di origini tunisine morto lunedì pomeriggio nel tragico incidente lungo via Cervese. Il toccante ricordo della Polisportiva Rumagna Calcio

La città piange il piccolo Yahya, il bambino di 7 anni di origini tunisine morto lunedì pomeriggio nel tragico incidente lungo via Cervese. Era in bicicletta insieme al papà quando è accaduta una tragica fatalità, il bambino è caduto all'improvviso ed è stato travolto da un bus che viaggiava nella direzione opposta, perdendo la vita praticamente sul colpo. La famiglia stava tornando verso Villachiaviche e al momento della tragedia era presente anche il fratello maggiore. Un dramma che lascia nel dolore la famiglia tunisina, ma che ha colpito tutta Cesena.

Sotto sequestro la bici: indaga la Polizia Locale

Si apprende che il bambino aveva una grande passione per il calcio, e la sua società, la Polisportiva Rumagna Calcio gli dedica un lungo e straziante post su Facebook: "Fermo il vento, è fermo il tempo, si è fermata la vita. Non c’è sorriso, non c’è più gioia, non c’è più nulla. Non è tristezza, non è disperazione; è dolore, un dolore che lacera da dentro. Incredulità, rabbia, il terribile senso di impotenza. Yahya non c'è più", si legge.

"Yahya mancherà a noi, a cui ha regalato la spensieratezza di un bambino di sette anni che amava correre dietro a un pallone; mancherà ai suoi compagni, con cui ha condiviso purtroppo solo pochi momenti di gioco; mancherà ai suoi amici, mancherà ai conoscenti, mancherà un po’ a tutti. Impossibile trovare le parole adatte per cercare, solo cercare, di confortare la sua famiglia. Vi pensiamo, Vi abbracciamo. Ci stringiamo forte a Voi, con la consapevolezza che niente sarà più come prima. Ci stringiamo forte a Te, Alaeddine. Si è fermata una vita, il mondo tutto soffre con Voi".

"La presidenza, la dirigenza, tutto il personale, lo staff, il mister insieme ad ogni singolo iscritto della nostra società esprimono cordoglio per una perdita così immensa, da non poter nemmeno essere contenuta in un pensiero. Si è fermata una vita. E’ una tragedia. Yahya, ci mancherai", conclude il toccante messaggio. Sono tantissimi i messaggi di condoglianze e di cordoglio che vengono pubblicati dal momento della tragedia, la Polisportiva Rumagna Calcio ha anche impostato come immagine di profilo un fiocco nero come simbolo di lutto per onorare la memoria del suo giovane tesserato scomparso troppo presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bambino di 7 anni travolto dal bus, la passione per il calcio: "Amava correre dietro a un pallone. Yahya non c'è più, mancherà a tutti"

CesenaToday è in caricamento