Bagno, una giovane studentessa va a “scuola di Sindaco”

Simpatica iniziativa quella messa in atto in questi giorni dal Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini, che sta facendo toccare con mano l’attività quotidiana di Sindaco ad una giovane cittadina con l’ispirazione a voler ricoprire la carica di primo cittadino in futuro.

Simpatica iniziativa quella messa in atto in questi giorni dal Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini, che sta facendo toccare con mano l’attività quotidiana di Sindaco ad una giovane cittadina con l’ispirazione a voler ricoprire la carica di primo cittadino in futuro.

La “giovane aspirante sindaco” è Francesca Izarra, che il prossimo anno frequenterà la classe terza della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo di Bagno di Romagna e Verghereto e che sta trascorrendo le sue giornate a fianco del Sindaco, accompagnandolo in ogni sua attività e incontro.

“L’idea – dice il Sindaco Marco Baccini – è nata in occasione del progetto di educazione civica che ho promosso nel corso del passato anno scolastico, durante il quale ho tenuto alcune lezioni frontali in classe e che ha visto poi partecipare i ragazzi ad una seduta della Giunta e del Consiglio Comunale”.

“In una di quelle lezioni, mentre mi confrontavo con i ragazzi sulle loro aspirazioni future, è emersa la volontà di Francesca a ricoprire in futuro la carica di Sindaco. Una volontà così singolare e decisa che mi ha colpito particolarmente, tanto da proporre a Francesca di trascorrere qualche giornata insieme durante il periodo estivo delle vacanze scolastiche, così da permetterLe di conoscere e toccare con mano l’attività quotidiana di un Sindaco”.

“Francesca ha accolto in maniera altrettanto decisa ed entusiasta la proposta e abbiamo così concordato di realizzare questa esperienza. Francesca è diventata la mia piccola ombra: insieme scriviamo lettere, incontriamo cittadini, rispondiamo alle richieste, ci confrontiamo con gli Uffici comunali. Abbiamo accolto insieme l’assessore regionale Palma Costi in visita alle aziende locali, oggi andremo a Firenze ad assistere al concerto della Banda Santa Cecilia e domani ci recheremo in Regione per una serie di incontri. Insomma, cerco di darLe tutte le occasioni per entrare a 360 gradi nello stile di lavoro di un Sindaco”.

“E’ un iniziativa simpatica ma altrettanto utile se consideriamo il tema della partecipazione dei giovani alla politica e, ancor prima, all’interesse e all’impegno reale verso le tematiche pubbliche”.
 
“Al riguardo – continua Marco Baccini – ritengo che sia necessario e opportuno adottare ogni iniziativa che sia di stimolo per le giovani generazioni ad avvicinarsi all’impegno per la comunità in cui si vive e questo interesse di Francesca è un segnale di speranza e fiducia per il futuro”.

“Devo dire che per ora Francesca ha tutte le doti per maturare e aspirare veramente al ruolo che Le piacerebbe ricoprire. A Lei e a tutti i giovani che vorranno avvicinarsi con passione e impegno ai temi della nostra collettività la mia stima ed augurio, anche a nome di tutta la comunità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento