menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, giovedì la presentazione di “Todo Cambia” e del regolamento della partecipazione attiva

Durante la serata verrà anche presentato il Regolamento per la partecipazione attiva approvato del Consiglio Comunale con la finalità primaria di favorire la coesione e la partecipazione

L’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna con l’impegno di suscitare la partecipazione dei cittadini alla vita comunitaria ha organizzato, giovedì alle 20.30 nella sala consiliare del Comune, una serata di presentazione del libro “Todo Cambia” -ma nel nostro cammino ci sono valori e affetti che restano- di Pierantonio Zavatti e la presentazione del Regolamento della partecipazione attiva.

L’autore di “Todo Cambia” è stato insegnante di materie letterarie in varie scuole della Provincia oltre che nel Comune di Bagno di Romagna; è stato assessore provinciale e comunale a Forlì e da oltre trent’anni opera nell’animazione di movimenti di opinione per la cittadinanza attiva, in particolare impegnato nelle ACLI di cui è consigliere regionale oltre a presiedere il circolo “Oscar Romero”.

L’autore Zavatti offre alla nostre comunità la possibilità di conoscere esperienze di cittadinanza attiva vissute fin dall’età giovanile con una particolare attenzione alla necessità di una nuova ecologia della politica nello spirito della Costituzione Repubblicana e come risposta alla crisi dei partiti e del funzionamento delle istituzioni. Ha scritto diversi libri anche su tematiche riguardanti le migrazioni e il dialogo interculturale, infatti per molti anni ha alternato corsi di lingua e cultura civica per i nuovi cittadini immigrati con corsi di italiano e di cultura emiliano-romagnola e nazionale per discendenti e di emigranti italiani in Brasile e in Uruguay.

"Durante la serata verrà anche presentato il Regolamento per la partecipazione attiva approvato del Consiglio Comunale con la finalità primaria di favorire la coesione, la partecipazione oltre che a stimolare la sensibilità e il rispetto di alcune tematiche sulla base del principio di sussidiarietà - annuncia il sindaco Marco Baccini -. Tale regolamento è uno strumento per la gestione delle varie forme di collaborazione dei cittadini in attività di pubblico interesse, attività solidaristiche integrative e non sostitutive dei servizi di competenza dell’Amministrazione individuate in sei diverse aree di intervento, socialità, educazione, culturale e di tutela dei beni culturali, aggregazione ricreativa e/o sportiva, tutela e valorizzazione del patrimonio valorizzazione, anche culturale dei centri storici e del territorio rurale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento