menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno, fondi per il progetto centro storico: ma è rimandato al prossimo anno

Nell'ambito del Bando Distretto 2015 pubblicato dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì, che ogni anno finanzia i progetti di sviluppo locale, il Comune di Bagno di Romagna ha ottenuto un finanziamento

Il contributo di 100mila euro da parte della Fondazione delle Casa dei Risparmi di Forlì quale compartecipazione al finanziamento del progetto del centro storico di San Piero in Bagno "ci permette di fare alcune considerazioni anche in merito alla situazione del bilancio che ci vede fortemente impegnati in queste settimane", dichiarano il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, e l’assessore Alessandro Severi.

Nell'ambito del Bando Distretto 2015 pubblicato dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì, che ogni anno finanzia i progetti di sviluppo locale, il Comune di Bagno di Romagna ha ottenuto un finanziamento che permette di coprire metà del contributo che doveva mettere a disposizione già nel 2014 nell'ambito del progetto del Centro Storico. 

L'intervento ha un costo totale di 750mia euro: la Regione contribuisce per buona parte dei costi (500mila euro); i restanti 250mila rappresentano il contributo che deve mettere a disposizione il Comune di Bagno di Romagna. "Possiamo quindi dire che oggi abbiamo fatto un importante passo avanti. Sembra più lontano ora il rischio di perdere il corposo contributo regionale per un progetto che oltre a riqualificare Via Marconi e Piazza San Francesco, permetterà di valorizzare le attività che vi esistono. Certo, è opportuno precisare che stante le condizioni di continuo stillicidio a cui i Comuni sono soggetti per il rispetto delle politiche nazionali, è doveroso mantenere il condizionale. - continuano sindaco e assessore -.  La situazione odierna è rappresentata da una macchina comunale da ristrutturare e ottimizzare, ma con ciò senza diminuire i servizi per i cittadini e con l’impegno ad affrontare le infinite difficoltà nel portare a termine un progetto di mandato certamente ambizioso. L’enorme saldo obiettivo 2015, senza l’aiuto della Regione, ci costringerà a posticipare i lavori del Centro Storico all’anno prossimo ed anche così (l’anno prossimo il saldo obiettivo, calcolato su 2010-2012, sarà pressoché identico) il problema si presenterà di nuovo. Detto molto più semplicemente, - chieriscono-  quando anche avremo la copertura finanziaria dell’intervento, ciò non sarà sufficiente a garantire l’inizio lavori, a meno che qualcuno sia in grado di indicarci dove sia nascosto il tesoretto, piuttosto che limitarsi a dichiarazioni che generano solo confusione e disorientamento. Nella sostanza il Comune è fortemente ingessato, soprattutto ora che è necessario investire su lavoro, sociale e turismo".

"Nei prossimi giorni annunciano gli amministrazioni in conclusione - programmeremo un incontro pubblico per rappresentare ai cittadini la struttura del bilancio 2015, che pensiamo di tenere entro il mese di agosto, nella quale inquadreremo l’attività di questo primo anno di mandato e il programma del prossimo anno".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento