"Un calendario unico di eventi": Bagno studia le strategie per la promozione turistica

La giunta comunale ha infatti approvato le nuove linee di indirizzo sulla gestione dei contributi e dei finanziamenti

Uscirà il 27 novembre prossimo il nuovo bando che l’amministrazione comunale di Bagno di Romagna ha predisposto per l’assegnazione di contributi finanziari a sostegno di eventi ed iniziative culturali, sportivi, di intrattenimento turistico e pubblico spettacolo in programmazione per l’anno 2016. La giunta comunale ha infatti approvato le nuove linee di indirizzo sulla gestione dei contributi e dei finanziamenti.

“Un obiettivo di mandato che mira alla predisposizione di una procedura trasparente, aperta, ad evidenza pubblica, tesa a favorire una programmazione di lungo periodo ed al contempo il rispetto dei criteri di uguaglianza e parità di trattamento – dichiarano il sindaco Marco Baccini e l’assessore al Turismo, Alessia Rossi -. Il risultato è uno strumento che, da una parte vuole garantire la trasparenza nell’erogazione di contributi finanziari derivanti dall’entrata data dall’imposta di soggiorno e dall’altra vuole stimolare con decisione una programmazione di lungo periodo, attualmente scarsamente presente nel nostro contesto, ma necessaria e strumentale per la realizzazione di un altro obiettivo fondamentale dell’amministrazione, ovvero un calendario unico degli eventi, pronto ad inizio anno, che faciliti l’attività di promozione turistica da parte degli operatori, che riduca la sovrapposizione di eventi e, dal lato organizzativo, permetta una più semplice gestione degli stessi".

"Non di minore importanza è il fatto che tale procedimento vedrà l’impegno dell’amministrazione a procedere all'assegnazione delle risorse entro il mese di marzo, in modo da offrire un quadro economico certo ai soggetti che superano con successo la procedura di valutazione, incidendo su una delle incertezze che finora è stata maggiormente causa  di ritardi nella programmazione delle iniziative - proseguono gli amministratori -. Il bando (per il quale verranno stanziati fino a 30mila euro, confermati con la formalizzazione del bilancio previsionale 2016) recepirà in un’unica procedura aperta tutte le domande di contributo finanziario relative ad eventi ed iniziative culturali, sportivi, di intrattenimento e pubblico spettacolo, garantendo la massima partecipazione, allargando la possibilità di accedere a forme di contribuzione finanziaria a tutti i soggetti non-profit, anche non giuridicamente riconosciuti, fatto salvo il rispetto dei criteri di trasparenza dei flussi finanziari e di regolarità contributiva". 

"Sono, inoltre, state individuati dei criteri valutazione che diano conferma della virtuosità delle iniziative, andando a premiare i progetti secondo la valorizzazione dei principali tematismi locali (termalismo, natura, gastronomia d’eccellenza, cultura ed economia locale) - aggiungono Baccini e Rossi -; la presenza sia di sinergie locali, fondamentali per la creazione di un sistema locale forte e strutturato, nonché verranno valutate positivamente le collaborazioni esterne che ampliano la portata dell’ iniziativa stessa; sempre in un’ottica di rafforzamento della coesione territoriale anche la partecipazione civica verrà soppesata; così come avranno il loro peso specifico i piani di comunicazione multi-canale, la ripetitività delle iniziative che possono garantire una fidelizzazione dei partecipanti ed, infine, verrà riconosciuta anche la capacità di attrarre risorse cumulative a quelle pubbliche".

"Per ciascun criterio verrà assegnato un punteggio, basato sull’aderenza allo stesso, che andrà  determinare il punteggio finale ottenuto dal progetto e il finanziamento meritato. Una volta terminata la valutazione delle proposte progettuali pervenute ed assegnati i contributi, nel caso in cui dovessero generarsi risorse in eccedenza, queste verranno destinate a finanziare altri servizi turistici (quali ad esempio arredo urbano, manutenzione di beni ambientali e paesaggistici di rilievo turistico, cartellonistica, ristampe di materiali informativi, ammodernamento dei sistemi informativi online) - concludono -. Sarà in ogni caso prevista una piccola riserva di contributi istituzionali a favore delle Pro Loco o contributi straordinari per iniziative non programmabili, il cui importo rimarrà più contenuto rispetto a quello previsto nel bando.

Martedì prossimo alle ore 15 si terrà in Sala Consiliare un incontro informativo durante il quale verranno spiegate le principali caratteristiche del bando e verranno illustrate le modalità di partecipazione.  A completamento di questa iniziativa promossa dall’amministrazione comunale, è prevista per il 2016 la stesura di un regolamento unico che disciplini l’erogazione di tutte le tipologie di contributi da parte dell’ente, andando ad aggiornare quello attualmente in vigore, datato al 1998, che preveda anche delle linee guida per ciò che concerne la concessione di patrocini e altre agevolazioni economiche, quali l’utilizzo gratuito di beni e luoghi di proprietà comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento