Bagno di Romagna, un avviso per avanzare proposte urbanistiche

Dopo l’approvazione del POC, la Giunta Comunale di Bagno di Romagna deciso di dare ulteriore sviluppo alla pianificazione urbanistica

Dopo l’approvazione del POC, la Giunta Comunale di Bagno di Romagna deciso di dare ulteriore sviluppo alla pianificazione urbanistica con l’approvazione dell’avviso pubblico per proposte che i privati possono avanzare nei termini della normativa urbanistica comunale vigente, in attesa che trovi piena attuazione la nuova legge urbanistica della Regione Emilia Romagna.  L’Amministrazione ha deciso di procedere sfruttando le previsioni contenute nella nuova legge urbanistica, che prevede la possibilità di attuare, in via transitoria, tutti gli ambiti ed i comparti che non hanno trovato attuazione nel corso della precedente pianificazione.

L’avviso pubblico prevede il termine del 5 dicembre 2018 (ore 13.00) per la presentazione delle proposte, che verranno successivamente analizzate e quelle selezionate saranno poi oggetto di un accordo operativo con il Comune. “Una importante opportunità – commentano l’Assessore Severi ed il Sindaco Baccini – che Amministrazione e Consiglio Comunale hanno ritenuto meritevole di attenzione. Con questo Avviso si va a concludere il percorso pianificatorio urbanistico che la Legge Regionale n.20 del 2000 aveva tracciato, lasciando posto alla nuova pianificazione prevista nella Nuova Legge Urbanistica, approvata in Regione lo scorso anno (L.R.24/2017)”.

“L’avviso – spiegano Severi e Baccini – permetterà di selezionare una serie di proposte che andranno ad attuare e completare opere ed interventi che negli anni hanno vissuto difficile attuazione, vuoi per il mutarsi della norme, vuoi per il mutato interesse o le possibilità economiche dei privati”. “Come indirizzo politico nel fissare i criteri di selezione delle proposte, abbiamo voluto porre particolare attenzione alla concretezza realizzativa (al fine di dare tempestiva attuazione ai contenuti urbanistici nei tempi stabiliti dalla Legge 24/2018), al rafforzamento qualitativo della città pubblica ed al consolidamento del sistema dei servizi e delle dotazioni territoriali, perseguendo l’obiettivo di riconoscere priorità a quelle proposte che contengono misure per rafforzare in generale il sistema produttivo, ivi compreso quello alberghiero e commerciale”.

“ Viceversa, verranno esclusi quegli ambiti e/o aree che sono interessati in modo esteso da problemi di dissesto e che aggravano situazioni problematiche per quanto riguarda tematiche ambientali legate agli scarichi e priorità per gli interventi finalizzati alla sicurezza idraulica e interventi di adeguamento delle reti fognarie”. “Infine – continuano Sindaco e Assessore – si è posta particolare attenzione nella selezione di infrastrutture e servizi pubblici, per i quali si è ritenuto essere carenza, con particolare attenzione alle opere che attuino e/o favoriscano la mobilità sostenibile, la vivibilità ed i servizi negli spazi pubblici e di aggregazione sociale, interventi che realizzino opere di miglioramento o eliminazione dei rischi idraulici e di dissesto, spazi e ambienti attrezzati per eventi, iniziative e a servizio dell’associazionismo”.

“L’organizzazione dell’Avviso Pubblico ha richiesto un lungo lavoro, che abbiamo perseguito e che oggi ci consente però di proporre un avviso coerente con gli obiettivi dell’Amministrazione e che permette da un lato ai privati di partire o concludere interventi sul territorio e dall’altro di dare alla comunità una serie di servizi e opere che, integrate con le esistenti e quelle già programmate, consentano di completare il quadro di una strategia sostenibile, funzionale, efficiente e (diciamolo) anche bella.” Gli Atti sono pubblicati sul sito del Comune di Bagno di Romagna e – fanno presente i due Amministratori – gli Uffici Comunali e l’Amministrazione sono a disposizione per qualsiasi informazione o chiarimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

Torna su
CesenaToday è in caricamento