menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, il sindaco: "E' fatta, il bilancio 2014 è finalmente in pareggio"

"La gestione della sanzione connessa allo sforamento del patto di stabilità è stato un problema veramente grave, se consideriamo che la somma di 1.168.000 euro da dover restituire entro il 31.12.2014 rappresenta circa il 20% dell'intero bilancio comunale"

La Giunta di Bagno di Romagna porterà in discussione al Consiglio Comunale di giovedì sera uno schema di bilancio 2014 in pareggio. E' il risultato raggiunto dal sindaco Marco Baccini. “La gestione della sanzione connessa allo sforamento del patto di stabilità è stato un problema veramente grave, se consideriamo che la somma di 1.168.000 euro da dover restituire entro il 31.12.2014 rappresenta circa il 20% dell’intero bilancio comunale”, afferma il Sindaco Baccini.

“La questione e le sue possibili conseguenze, tra le quali il rischio concreto del commissariamento – continua il Sindaco - hanno reso necessario dispiegare tutte le forze nella ricerca di azioni e strategie per salvare il Comune. Alla fine, dopo un’estate intensa di studi e di incontri tecnici e politici, siamo riusciti a centrare il pareggio di bilancio. Un obiettivo che è stato possibile raggiungere grazie alle molteplici manovre che abbiamo messo in atto: i risparmi di spesa, che ci hanno consentito di risparmiare circa 281.000 nei sei mesi di nostra competenza; la rinegoziazione delle convenzioni e dei contratti con i fornitori e partner del Comune; la rinegoziazione dei termini di pagamento degli impegni del Comune; l’anticipazione di contributi; l’eliminazione delle indennità di risultato ai responsabili di settore, sono alcune delle azioni messe in pratica. Certamente, non possiamo dire di essere pienamente felici, se consideriamo i sacrifici che siamo stati costretti a richiedere ai nostri cittadini con l’innalzamento delle tasse, che peraltro ha riguardato altri Comuni limitrofi che pur non si trovano in situazioni come la nostra”.

Ed ancora il sindaco: “Tra le altre misure che avremmo voluto evitare c’è anche la distribuzione di riserve di utili da parte della società partecipata Terme Sant’Agnese S.p.a., che ci ha consentito di allocare a bilancio la somma di 180.000 euro”, specifica il primo cittadino, il quale continua, precisando che “la distribuzione di tale somma limitata è stata possibile grazie alla decisione di rimandare l’approvazione del bilancio al 23.10.2014, ciò che ha consentito di svincolare nel frattempo parte dell’avanzo da destinare a copertura delle spese correnti, in forza del pareggio di cassa programmato e raggiunto il 15.10.2014”.

“Possiamo quindi confermare ai nostri cittadini che il rischio commissariamento è stato scongiurato ed ora possiamo guardare al 2015 con maggior fiducia e serenità”, l’affermazione del Sindaco. “Un altro importantissimo risultato dell’attività svolta in questi mesi potrebbe arrivare a breve da Roma” annuncia il Sindaco.

“E’ di questa mattina, infatti, la notizia che la norma “salva Bagno”, così come viene definita dai vari Ministeri interessati e che prevede la riduzione della sanzione al 3% delle entrate correnti del 2013, è stata inserita nel testo del Decreto Legge n. 133/2014, c.d. Sblocca Italia, nella versione approvata dalla Commissione parlamentare. La previsione non è definitiva in quanto è necessario attendere la definizione dell’iter legislativo, che potrà arrivare entro la metà del mese di novembre. L’approvazione della norma da parte della Commissione, tuttavia, rappresenta già un buon segnale in vista del testo definitivo della Legge, che, se confermato, consentirebbe per il nostro Comune una riduzione della sanzione ad 200.000 euro. Sarebbe un altro importantissimo risultato per la nostra comunità, che ci darebbe ancora maggior fiducia e coronerebbe anche l’impegno profuso dall’Amministrazione in questi primi mesi di insediamento”, chiude il Sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento