menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, Confesercenti: "Si prepara la stagione turistica. Operatori preoccupati per l'E45"

In programma un incontro tra Confesercenti e l'amministrazione comunale per discutere delle preoccupazioni degli operatori turistici

La Confesercenti Cesenate ha realizzato un sondaggio sull’andamento della stagione turistica a Bagno di Romagna, intervistando 50 imprenditori del settore anche sulle prospettive future del comparto. “Il turismo a Bagno di Romagna: l’andamento del 2018 e gli obiettivi del 2019. Preoccupazioni, speranze e impegni per reagire”

Questo è il tema dell’indagine, realizzata dal Centro Studi Confesercenti, che sarà illustrata giovedì alle ore 15,30, nella sede della Confesercenti a San Piero in Bagno, in via Garibaldi, in un incontro con il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini e con l’assessore al turismo, Alessia Rossi. Per Confesercenti saranno presenti Pasquale Ambrogetti, presidente della Confesercenti di Bagno di Romagna e Pierpaolo Rossi, responsabile della Confesercenti dell’Alto Savio oltre a Cesare Soldati e Graziano Gozi, presidente e direttore della Confesercenti Cesenate. Partecipano, inoltre, i dirigenti del consiglio direttivo di sede della associazione. 

”Mentre stavamo pianificando il nostro consueto incontro – afferma il presidente Confesercenti Alto Savio, Pasquale Ambrogetti – è successo l’imprevedibile: la chiusura della E45. La prevista parziale riapertura va sicuramente bene ma si tratta di un piccolo primo passo. A questo punto – spiega Ambrogetti – da una parte continueremo ad impegnarci per mantenere alta l’attenzione fino a quando non saranno interamente completati i lavori di riqualificazione della E45 e quelli della viabilità alternativa. Proseguiremo, inoltre, ad insistere per vedere affermate le nostre ragioni da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali". 

"Contemporaneamente dovremo darci da fare per progettare nel migliore dei modi la stagione turistica del 2019. Peraltro dopo un 2017 molto positivo, segnato dalla tappa del Giro d’Italia, anche il 2018 si è confermato su buoni livelli generando nelle imprese aspettative alte. Basta pensare che alla domanda “Come prevedi l’andamento della stagione turistica 2019”, l’88% del campione ha risposto ottimo, buono o sufficiente mentre solo il 12% ritiene che sarà insufficiente. Ora, con quello che è successo, la situazione è certamente più preoccupante”. “Tuttavia – conclude Pasquale Ambrogetti – ci rimboccheremo le maniche e dovremo organizzare ancora più iniziative capaci di attrarre visitatori dalle nostre parti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento