Bagno di Romagna commemora l'eccidio del Carnaio con tre appuntamenti

"Siamo entusiasti di annunciare tre appuntamenti dedicati alla Memoria - commenta l'assessore alla Cultura, Enrica Lazzari - in particolare per commemorare le vittime della strage del Carnaio"

La comunità del Comune di Bagno e di Bagno di Romagna si prepara a un weekend dedicato alla Memoria per ricordare l’eccidio del Carnaio avvenuto il 25 luglio di 76 anni fa, quando, dopo una lunga giornata di rastrellamenti, 26 cittadini furono fucilati dalla polizia italo-tedesca in rappresaglia all’uccisione di tre tedeschi. "Siamo entusiasti di annunciare tre appuntamenti dedicati alla Memoria - commenta l'assessore alla Cultura, Enrica Lazzari - in particolare per commemorare le vittime della strage del Carnaio. La tragica uccisione dei nostri compaesani rappresentano per la nostra Comunità una ferita indelebile, che abbiamo la responsabilità di ricordare e di far conoscere alle giovani generazioni, affinché anche da una esperienza così atroce possiamo trarre tutti insieme insegnamenti per evitare simili errori nel corso della storia e per migliorare la nostra Comunità ed il mondo. Quest’anno come novità abbiamo organizzato “Le passeggiate della Resistenza” al fine di ricordare e per far conoscere i cippi dedicati alle vittime, nostri cittadini e partigiani della seconda guerra Mondiale.”

La serata di venerdì è dedicata a “Gli eventi e la memoria”, manifestazione commemorativa organizzata in collaborazione con il Coordinamento Provinciale dei Luoghi della Memoria (ore 21, Piazzetta del Teatro). Sono in programma gli interventi di giovani che hanno vissuto l’esperienza del “treno della memoria”, che ogni anno porta tanti studenti al campo di concentramento di Auschwitz , Marta Ricci e Cristina Lentini del Centro Pace di Cesena e associazione Deina. Chiude la serata il politologo Marco Valbruzzi docente all’Università di Napoli Federico II, con “La Costituzione italiana nello stato di emergenza: libertà individuali e interesse collettivo”.

La mattina di sabato alle ore 9 “Trekking della memoria” con partenza da San Piero in Bagno al Passo del Carnaio, a piedi (1 ora e 30 circa) con Guida Ambientale Escursionistica Pierluigi Ricci, Esploramontagne e la possibilità di prenotare e acquistare il “Sacco del Partigiano” a 15 euro direttamente al Ristorante Teverini-Hotel Tosco Romagnolo di Bagno di Romagna e a alla Rosticceria del Borgo – San Piero in Bagno. 
La partecipazione al trekking è gratuita, è richiesta la prenotazione. Per info: IAT Bagno di Romagna, tel. 0543/911046,  info@bagnodiromagnaturismo.it, www.bagnodiromagnaturismo.it

Le commemorazioni si concludono domenica, prima, alle 9.30 al Carnaio con la S. Messa, alla quale seguirà alle 11.30 l’inaugurazione della Cappella del Cimitero Monumentale di San Piero riqualificata, all’interno della quale è stato realizzato un nuovo ossario delle vittime del Carnaio, che è stato corredato da un’opera d’arte del maestro di fama internazionale Fabrizio Corneli. L’inaugurazione sarà accompagnata dalla Banda Santa Cecilia, seguiranno gli interventi del sindaco Marco Baccini, dell'assessore regionale con delega alla Cultura, Mauro Felicori, di Marco Musmeci in rappresentanza della Soprintendenza e di Mirta Barchi presidente Anpi Alto Savio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La commemorazione della strage del Carnaio è sempre un momento di profondo coinvolgimento collettivo - afferma il sindaco Marco Baccini -, che quest’anno celebriamo con la realizzazione di un nuovo ossario in ricordo ed onore delle vittime, i cui nomi ed età sono messi in risalto con una proiezione lungo le pareti laterali della Cappella in un “gioco” di luci ed ombre molto suggestivo e significativo, nell’ambito di un progetto che perseguiva la finalità di riconoscere maggiore decoro e dignità alle vittime stesse. E’ con questo spirito e con questo significato che invitiamo i familiari delle vittime e tutti i cittadini ad essere presenti per continuare a tenere vivo il ricordo fra le future generazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento