menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, arriva un nuovo Scuolabus: "Trasporti più comodi e sicuri per gli studenti"

L'amministrazione comunale sottolinea il contributo di due aziende locali che hanno partecipato all'acquisto del nuovo mezzo

Il parco mezzi dei trasporti scolastici del Comune di Bagno di Romagna si rinnova, con l’acquisto di un nuovo Scuolabus appena ricevuto in consegna.

L’Amministrazione comunale aveva già fissato l’indirizzo di rinnovare il parco scuolabus e nel dicembre 2018 aveva stanziato la somma di 35.000 euro quale impoerto per procedere all’acquisto di un mezzo. A questa si è aggiunta la partecipazione all’operazione da parte di due aziende locali, che hanno versato rispettivamente un importo di 10.000 euro, che ha consentito l’acquisto di un mezzo nuovo per un importo complessivo di 55.000 euro.

Si tratta della Sampierana Macchine, società storica di San Piero e leader nella produzione e commercializzazione di macchine movimento terra, e della Banca di Credito Cooperativo di Sarsina, con filiale attiva a San Piero in Bagno. “Siamo orgogliosi di aver portato a termine anche questo obiettivo – ha dichiarato il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini – che rappresenta una progressione nel rendere i trasporti dei nostri giovani studenti più sicuri e più comodi”.

“Non solo, con questo acquisto confermiamo la volontà politica di mantenere la gestione diretta del servizio di trasporto scolastico, che ha sicuramente un valore importante in termini di qualità del servizio per gli studenti e per le famiglie. Se da una parte – continua Marco Baccini – la gestione diretta pone maggiori difficoltà di organizzazione e gestione del servizio, dall’altra la qualità che offre è certamente maggiore e tale da giustificarne il mantenimento”.

“Una delle difficoltà, oltre al turn-over del personale dipendente, – specifica il Sindaco – è quella della gestione del parco mezzi che, seppur ben custodito dai nostri autisti, è sottoposto ad una rapida usura se si considera che complessivamente i nostri mezzi percorrono circa 130.000 chilometri all’anno per strade di montagna. Ciò pone l’esigenza di programmare un rapido rinnovamento dei mezzi, che abbiamo voluto avviare non appena siamo riusciti a liberare le relative risorse”.

“Fondamentale, al riguardo, è stato il contributo concreto che la famiglia dei fratelli Cesare e Moreno Para, titolari della Sampierana Macchine, ed il Presidente Mauro Fabbretti con il Consiglio della Banca di Credito Cooperativo di Sarsina, hanno voluto riconoscere al Comune per finalizzare l’acquisto di un nuovo Scuolabus, senza i quali avremmo dovuto ripiegare sui un mezzo usato”.

“Una manifestazione di sensibilità e concretezza che conferma ancora una volta la vicinanza e l’attenzione di queste due aziende verso le esigenze della nostra Comunità ed del nostro territorio, alle quali esprimo un sentito ringraziamento in rappresentanza di tutti i cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento