rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Bagno di Romagna

Bagno di Romagna, agenda fitta di incontri a Roma per "negoziare" la sanzione

Il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l'Assessore Alessandro Severi si sono recati mercoledì a Roma per affrontare una fitta serie di riunioni, richieste dal Sindaco al fine di far fronte alla situazione di indebitamento del Comune.

Il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’Assessore Alessandro Severi si sono recati mercoledì a Roma per affrontare una fitta serie di riunioni, richieste dal Sindaco al fine di far fronte alla situazione di indebitamento del Comune.
Il Sindaco Baccini e l’Assessore Severi hanno incontrato, prima, il Sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze On. Baretta e lo staff tecnico che sta lavorando alla questione che riguarda il Comune di Bagno di Romagna, tra cui l’ispettore generale per la finanza delle pubbliche amministrazioni  dott. Bilardo e le dirigenti della Segreteria dott.ssa Lembo e dott.ssa Del Prete.

Ha fatto seguito la riunione alla Camera dei Deputati con l’On. Maino Marchi, Capo Segreteria della Commissione parlamentare Bilancio e Finanza e successivamente l’incontro al Ministero dell’Interno con il Sottosegretario On. Bocci, oltre allo staff tecnico coinvolto, rappresentato dal Direttore Finanza Locale dott. Verde e dal dirigente della Segreteria dott. Strati. Il giro di incontri è poi terminato a seguito della riunione con il Direttore dell’IFEL, dottor Ferri.


I rappresentanti dell’Amministrazione hanno esposto le varie azioni e sforzi attuati per fronteggiare alla sanzione dello sforamento del patto, che sono stati avvallati e valutati come necessari in tutti i tavoli di confronto. In particolare, il Sindaco e l’Assessore hanno messo in evidenza e rimarcato l’enorme sforzo che i cittadini e le imprese del Comune di Bagno di Romagna stanno sopportando per superare la situazione di criticità che riguarda il Comune ed hanno pertanto sollecitato con forza ed ancor una volta la necessità di una manovra urgente di eliminazione o, quantomeno, di attenuazione degli effetti della sanzione.


Sia i Ministeri che l’On. Marchi, che conoscono approfonditamente la questione perorata dal Sindaco Baccini, hanno ribadito il proprio impegno a portare a termine una manovra a sostegno del Comune, tanto da disporre del benestare tecnico ad alcune delle varie soluzioni prospettate nei vari incontri con l’Amministrazione. L’unico problema pare infatti essere rappresentato dall’individuazione dello strumento legislativo che si deciderà di adottare per dare forza di legge all’eventuale provvedimento di attenuazione agli effetti sanzionatori connessi allo sforamento del patto. Incertezza questa che potrebbe provocare però qualche difficoltà da parte del Comune nel gestire gli adempimenti di approvazione del bilancio di previsione, il cui termine rimane fissato al 30.09.2014. D’altra parte non paiono ad oggi esserci segnali da parte del Governo circa una proroga del predetto termine, salvo colpi di scena dell’ultima ora.
In questo contesto, sia IFEL che ANCI hanno ribadito la propria volontà nel continuare a stimolare il Governo ad adottare i necessari provvedimenti in breve tempo.
Intanto, l’Amministrazione continua a lavorare sul proprio bilancio in vista dei prossimi impegni e nell’attesa di ulteriori sviluppi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di Romagna, agenda fitta di incontri a Roma per "negoziare" la sanzione

CesenaToday è in caricamento