menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Baccini

Il sindaco Baccini

Bagno, cittadine insignite della Stella al Merito del Lavoro

Si tratta di Ornella Fucci e Dielma Vicchi, entrambe storiche dipendenti del locale “Supermercato Baccini”, presente a San Piero in Bagno dal 1874.

Due cittadine del Comune di Bagno di Romagna hanno ottenuto il riconoscimento della “Stella al Merito del Lavoro”, che viene conferita ogni anno dal Presidente della Repubblica nel numero di mille onorificenze in occasione del 1° maggio. 

Si tratta di Ornella Fucci e Dielma Vicchi, entrambe storiche dipendenti del locale “Supermercato Baccini”, presente a San Piero in Bagno dal 1874.

La decorazione di Maestro del Lavoro è conferita con Decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e viene concessa a coloro che abbiano compiuto i 50 anni di età, abbiano prestato attività lavorativa ininterrottamente per almeno 25 anni come dipendenti (il riconoscimento è infatti rivolto solo a chi abbia rivestito la qualifica di dipendente) di una o più Aziende e si siano distinti per singolari meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale; abbiano migliorato l’efficienza degli strumenti, delle macchine e dei metodi di lavorazione; abbiano contribuito in modo originale al perfezionamento delle misure di sicurezza del lavoro; si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.

L’iniziativa, che ha portato a questo prestigioso riconoscimento, è partita nel 2015 dall’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna che, in collaborazione con  l’Associazione “I Maestri del Lavoro”, ha promosso le candidature sollecitando le aziende locali ad avanzare i nominativi di quei dipendenti che rispondessero ai requisiti richiesti. Le candidature così ricevute sono state poi inviate per le selezioni.
 
“Tra le esigenze e le sensibilità dell’Amministrazione comunale – dichiarano il Sindaco Marco Baccini e l’Assessore Alessandro Severi, che ha seguito personalmente l’iniziativa – vi è quella di sensibilizzare e promuovere i valori elevati che il lavoro esprime per la collettività ed i singoli cittadini”. 

“Siamo convinti infatti che il lavoro, oltre ad essere uno dei principi su cui si fonda la nostra Repubblica, è elemento fondante della dignità umana, espressione della libertà e della personalità di ciascun individuo, motivo di elevazione culturale sia dei singoli che della comunità, momento di contributo al bene comune”.

“In quest’ottica – continua Severi – ci siamo impegnati a promuovere un riconoscimento formale verso quei cittadini della nostra comunità che nell’ambito della propria vita lavorativa si sono contraddistinti per singoli meriti. Nel 2015 abbiamo così chiesto a tutte le aziende locali di fornirci i nominativi di dipendenti candidabili e, per parte nostra, abbiamo candidato anche tre dipendenti comunali”.

“Abbiamo ricevuto la notizia che Dielma e Ornella hanno ricevuto il riconoscimento direttamente dal Prefetto di Bologna, che consegnerà personalmente la “Stella al Merito del Lavoro” in occasione della cerimonia del 1^ maggio a Bologna”.

“Siamo orgogliosi di aver accompagnato la candidatura dei nostri concittadini e che Dielma e Ornella siano state riconosciute come meritevoli della Stella al Merito del Lavoro. In questo caso – spiega il Sindaco – è anche un orgoglio personale in quanto Dielma e Ornella sono state entrambe dipendenti dell’azienda di mio babbo e si può dire che sono cresciuto insieme a loro. A tutti i lavoratori e in particolare a loro due vanno le nostre congratulazioni, nell’auspicio che il loro esempio di una vita spesa alla dedizione al lavoro, svolto con passione e attaccamento possa rappresentare un esempio per tutta la comunità e per i più giovani, come motivo di ispirazione al sacrificio e alla perizia”.  

Il 1^ maggio prossimo Dielma e Ornella saranno accompagnate a Bologna dal Sindaco di Bagno di Romagna per il ricevimento del titolo. 

“Siamo  già pronti – chiudono i due Amministratori – a coordinare la campagna di candidature per il 2018 e ci auspichiamo che le aziende locali rispondano alla nostra prossima richiesta”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento