Cronaca

Avis Cesena va online con l'assemblea annuale e l'elezione del nuovo direttivo

Sarà un’assemblea davvero speciale quella che Avis Comunale Cesena celebrerà nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 aprile

Sarà un’assemblea davvero speciale quella che Avis Comunale Cesena celebrerà nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 aprile. A causa del Covid, infatti, per la prima volta in 62 anni, non ci sarà la tradizionale riunione in presenza (che si era svolta anche nel 2020, grazie al temporaneo attenuarsi della pandemia nei mesi estivi), e tutto si trasferirà on line, su una piattaforma di videoconferenza.

Una sfida doppiamente impegnativa per l’associazione, che raccoglie oltre 4000 soci donatori, perché, oltre ai lavori assembleari, si svolgeranno in modalità telematica anche le operazioni di voto per eleggere il nuovo Consiglio direttivo, che dovrà guidare l'Associazione nei prossimi quattro anni.

Per questo, lo staff di Avis è al lavoro già da varie settimane per organizzare l'evento in modo da renderlo facilmente fruibile a tutti. Non solo: per tutta la durata dell’assemblea sarà attiva una ‘task force informatica’ per aiutare a risolvere eventuali problemi tecnici.

La prima sessione prenderà il via alle ore 14,45 di sabato 10 aprile, con il saluto del presidente uscente Fausto Aguzzoni e l'apertura del seggio elettorale, che rimarrà aperto fino alle 19.

Si riprenderà alle 9,30 di domenica 11 aprile con un ordine del giorno particolarmente nutrito: oltre alla relazione morale del presidente Aguzzoni e  gli interventi delle autorità, sono in programma – fra le altre cose - le relazioni della dottoressa Paola Pieri, responsabile sanitaria dell’UdR (Unità di Raccolta) di Avis Cesena, del tesoriere dell’Associazione Lino Morgagni, del dottor Rino Biguzzi, responsabile del Servizio Trasfusionale, e il voto sui bilanci consuntivo e preventivo. Contestualmente proseguiranno le operazioni di voto che si concluderanno al termine dell'assemblea, previsto per le ore 12.

“Avevamo pensato a un ben diverso programma per questa sessantaduesima assemblea  – confessa il presidente Aguzzoni, che lascia la guida di Avis dopo otto anni -, con una grande festa per l’inaugurazione della nuova sede di Case Missiroli, e  fino a poche settimane fa abbiamo sperato di riuscirci. Purtroppo, le perduranti restrizioni causate dall’andamento pandemico ci hanno costretto a rimandare: ne riparleremo alla fine di maggio”.

“Sarà comunque un momento importante di bilancio per la nostra associazione – prosegue  Aguzzoni -. Veniamo da un anno pesantissimo per tutti ma, nonostante le difficoltà, Avis e i suoi donatori non si sono mai fermati nel loro impegno prezioso, riuscendo addirittura ad aumentare sia il numero dei donatori, sia i dati relativi alla raccolta. Al nuovo consiglio direttivo toccherà di proseguire su questa strada, per raggiungere i nuovi obiettivi che ci siamo prefissati, fra cui quello di arruolare mille nuovi donatori entro il 2021”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avis Cesena va online con l'assemblea annuale e l'elezione del nuovo direttivo

CesenaToday è in caricamento