Alla guida di un'auto immatricolata all'estero: beccato anche un "furbetto" italiano

Chi circola con auto immatricolate all’estero ma risiede da più di sessanta giorni in Italia è infatti ora sanzionabile con multe da 500 euro

Auto in circolazione in Italia ma immatricolate all’estero: del severo inasprimento della normativa imposto dal cosiddetto “decreto sicurezza”, entrato in vigore a inizio dicembre, non cadono vittime solo gli automobilisti stranieri, ma anche gli italiani “furbetti” che credono così di aggirare il fisco e le leggi italiane. Ne è esempio la quarantenne alla guida di una Mercedes nera fermata sulla via Emilia la sera di domenica a Savignano sul Rubicone dalla pattuglia della Polizia locale dell’Unione Rubicone e Mare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’auto era infatti immatricolata in Slovenia nonostante fosse in locazione a un’italianissima azienda della zona, che ha probabilmente ha reputato conveniente questo tipo di escamotage fiscale. Chi circola con auto immatricolate all’estero ma risiede da più di sessanta giorni in Italia è infatti ora sanzionabile con multe da 500 euro e un termine di 180 giorni per provvedere alla regolarizzazione con targa italiana o riportare l’auto nel paese di provenienza. Qualora non si adempia all’obbligo, il mezzo viene confiscato. Alla nutrita casistica degli automobilisti stranieri, spesso dell’est Europa, che non reimmatricolano l’auto in Italia si affianca infatti anche il fenomeno della cosiddetta “esterovestizione” a opera di cittadini e aziende italiane che, con l’escamotage della targa estera, non solo evitano il pagamento di bollo e assicurazione ma soprattutto cercano di rendersi irreperibili per la consegna di eventuali sanzioni.​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento