Cronaca Savignano sul Rubicone

Attivare lo Spid direttamente a scuola, parte il progetto di formazione nelle classi

L’iniziativa si svolge in collaborazione tra il Comune di Savignano sul Rubicone e il Dirigente scolastico nella cornice del Patto di comunità

Attivare lo Spid direttamente a scuola e diffondere la cultura digitale. È quanto apprenderanno gli studenti delle classi quarte e quinte dell’istituto di Istruzione superiore “Marie Curie” di Savignano sul Rubicone nel corso di una formazione iniziata oggi, mercoledì 23 marzo, a cura di un tecnico del Comune di Savignano qualificato come Registration Authority, nell’ambito del progetto Spid nelle scuole.

L’iniziativa si svolge in collaborazione tra il Comune di Savignano sul Rubicone e il Dirigente scolastico nella cornice del Patto di comunità che ha già visto anche in altre occasioni il Comune al fianco dell’istituto di Istruzione superiore. La finalità è quella di formare gli studenti maggiorenni all’attivazione e all’utilizzo del Sistema pubblico di identità digitale (Spid) fornendo loro anche gli strumenti e le competenze necessarie per far fronte alle sfide poste dall'impatto delle tecnologie digitali.

In virtù dell’ingresso dello Spid che permette ai cittadini di presentare per via telematica istanze e dichiarazioni alla Pubblica Amministrazione, le competenze digitali diventano indispensabili per il rapporto tra i cittadini e il Comune che per questo motivo incentiva l’utilizzo degli strumenti disponibili per l’accesso on line ai servizi. Ciò è particolarmente vero per le nuove generazioni. Grazie alla formazione messa in campo, gli studenti saranno in grado di registrarsi sul sistema, identificarsi e iniziare a utilizzare lo Spid.

“La nostra scuola si caratterizza per uno stretto rapporto con la realtà esterna, il mondo del lavoro prima di tutto ma anche le istituzioni e gli enti con i quali gli studenti si rapporteranno quando faranno il loro ingresso nel mondo degli adulti - afferma il Dirigente scolastico Ing. Mauro Tosi -. Questo progetto è un ottimo esempio e tra l’altro offre qualcosa di immediato ai giovani, lo Spid, canale indispensabile oggi per moltissimi adempimenti”.

“Abbiamo sperimentato con ottimi risultati la collaborazione con l’I.S.S. “Marie Curie” quando, in piena pandemia, il Comune ha messo a disposizione della scuola alcuni spazi a uso aula - afferma il Vicesindaco Nicola Dellapasqua -. Il circolo virtuoso si concretizza stavolta con la presentazione del progetto a cura di un tecnico del Comune con l’attivazione vera e propria di un servizio ormai indispensabile per ogni cittadino. Il dialogo tra il Comune e il “Marie Curie” continua nell’interesse degli studenti e delle famiglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivare lo Spid direttamente a scuola, parte il progetto di formazione nelle classi
CesenaToday è in caricamento