rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Sanità

Attesa del ricovero al pronto soccorso, l'ospedale replica a Pompignoli: "Tempistiche performanti"

Il direttore dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena, Claudio Lazzari, risponde così alle osservazioni del consigliere regionale della Lega, Massimiliano Pompignoli, in merito ai tempi di ‘boarding’ al Pronto Soccorso

"I dati aziendali che rientrano nei flussi inviati in Regione Emilia-Romagna descrivono uno scenario completamente diverso". Il direttore dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena, Claudio Lazzari, risponde così alle osservazioni del consigliere regionale della Lega, Massimiliano Pompignoli, in merito ai tempi di ‘boarding’ al Pronto Soccorso. "Non è facile capire quale tipologia di dati siano stati utilizzati dal consigliere regionale della Lega Pompignoli, in quanto si riscontra confusione tra i tempi citati: tempo di boarding (pazienti che attendono il ricovero), tempi di attesa di presa in carico nell’ambulatorio medico dopo l’accesso in triage (di norma suddivisi per codice di priorità) o il tempo di permanenza complessivo", premette Lazzari.

"Preme ricordare che gli anni 2020 e 2021 sono stati caratterizzati dalla pandemia da Covid-19 con forte alterazione della distribuzione degli accessi in Pronto Soccorso rispetto agli anni precedenti: gli accessi nel 2020 sono complessivamente diminuiti del 20% con tipologie di bisogni decisamente variabili e pertanto non confrontabili con la casistica del 2022 - prosegue Lazzari -. Nel 2020, inoltre, la rilevazione dei tempi in Pronto Soccorso all’Ospedale Bufalini di Cesena avveniva in modo parziale con modalità diverse, tramite un precedente applicativo, e anche per questo motivo ulteriormente poco confrontabile con gli anni successivi. L’attuale applicativo e le nuove modalità di rilevazione in uso in Pronto Soccorso a Cesena sono state introdotte dal mese di ottobre 2020. I dati aziendali che rientrano nei flussi inviati in Regione Emilia-Romagna descrivono uno scenario completamente diverso".

"Nel 2022 – nonostante siano tornati ad aumentare gli accessi in Pronto Soccorso raggiungendo, se non superando in alcuni mesi, i valori del 2019 (periodo pre-Covid-19) - complessivamente a Cesena il tempo medio di boarding è stato di 43 minuti mentre nel 2021 è stato di 29 minuti attestandosi attorno a valori eccellenti in ambito aziendale, regionale e nazionale. Inoltre, i tempi complessivi di permanenza in Pronto Soccorso risultano al Bufalini di Cesena decisamente performanti raggiungendo l’obiettivo regionale di processazione di tutti i pazienti che accedono in Pronto Soccorso in 6 ore + 1 nel 90% dei casi", conclude.

"I dati riportati nel comunicato stampa sono quelli indicati dalla Direzione Generale cura della persona, salute e welfare dell'Emilia Romagna nella persona del Direttore pro tempore Luca Baldino - la replica di Pompignoli -. Se la situazione può dirsi in netto miglioramento per i codici azzurro, purtroppo lo stesso non si può dire per i codici rosso, giallo e arancione. Non è una questione soggettiva, ma un dato di fatto. I numeri parlano da soli e purtroppo non lasciano molto spazio all'interpretazione. Mi spiace, dunque, che il dottor Lazzari ne faccia una questione personale. L'incremento dei tempi medi di boarding al Bufalini dovrebbe far riflettere e maturare una riprogettazione condivisa della risposta all'emergenza. Non è certamente colpa dei medici o degli operatori sanitari se si è arrivati a questo punto. Anni di tagli ai posti letto e di politiche organizzative poco lungimiranti hanno dato questi risultati; ma c'è ancora tempo per migliorare e migliorarsi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attesa del ricovero al pronto soccorso, l'ospedale replica a Pompignoli: "Tempistiche performanti"

CesenaToday è in caricamento